ACCESSO AI DOCUMENTI ALLEGATI ALLA DELIBERAZIONE



(continua a leggere)


CONTRIBUTI 2004 ALLE UNIONI DI COMUNI



































































































CONSIGLIO DI STATO, SEZ CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - sentenza 28 gennaio 2005 n. 188 - Pres. Frascione, Est. Allegretta - Pirovano (Avv. se stesso) c. Comune di San Giuliano Milanese (n.c.) - (annulla T.A.R. Lombardia - Milano, Sez. II, sent. 22 luglio 2004, n. 3174). FATTO e DIRITTO A seguito di domanda di accesso del 5 febbraio 2004, la sig.ra Silvia Pirovano ha ottenuto copia del verbale della seduta tenuta dal Consiglio Comunale di S. Giuliano Milanese in data 7 luglio 2003, nel corso della quale era stato illustrato il progetto del piano generale del traffico urbano (P.G.T.U.). Così appresa l’esistenza di elaborati grafici e tavole di progetto, illustrati durante la seduta, l’interessata ha presentato in data 6 maggio 2004 nuova istanza di accesso relativa agli atti tecnici suddetti e, contro il silenzio serbato dall’Amministrazione comunale, ha proposto ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia. Con la sentenza appellata il ricorso è stato dichiarato inammissibile, nella considerazione che la ricorrente agiva, quale cittadina del Comune, per l’accertamento dell’appartenenza al demanio comunale di alcune strade e, pertanto, che non avesse alcuna situazione giuridica soggettiva da far valere, ma soltanto una situazione di interesse semplice, propria di tutti i cittadini alla conoscenza degli atti amministrativi. In realtà, come fa rilevare la ricorrente con l’appello in epigrafe, essa ha esplicitato nel ricorso di primo grado che il suo interesse a detto accertamento, attraverso l’esame degli atti tecnici ai quali ha domandato l’accesso, riguarda la via Carlo Pisacane e la via Tito Speri, nella quale essa ha l’abitazione al civico n. 20, che sono state chiuse da alcuni residenti a mezzo di cancelli collocati all’intersezione con altre pubbliche vie. Sussiste, pertanto, in capo alla odierna appellante la titolarità di una specifica, concreta e personale situazione giuridica da tutelare, costituita dall’interesse al ripristino del libero accesso, quanto meno, alla strada in cui abita. Il ricorso originario, quindi, deve ritenersi ammissibile. Esso è altresì fondato, nella parte in cui è dedotta l’illegittimità del rigetto tacito da parte del Comune della domanda di accesso del 6 maggio 2004, sebbene questa avesse per oggetto degli allegati all’atto consiliare di cui la ricorrente aveva già ottenuto copia. A norma dell’art. 5 del D.P.R. 27 giugno 1992 n. 352, che regolamenta le modalità di esercizio e dei casi di esclusione del diritto di accesso ai documenti amministrativi, "l’accoglimento della richiesta di accesso a un documento comporta anche la facoltà di accesso agli altri documenti nello stesso richiamati e appartenenti al medesimo procedimento, fatte salve le eccezioni di legge o regolamento", che, nella specie, peraltro, non risultano sussistere. L’appello va, pertanto, accolto e in riforma della sentenza impugnata, anche il ricorso proposto in primo grado deve essere accolto. Per l’effetto, si deve ordinare all'Amministrazione comunale di S. Giuliano Milanese di consentire alla sig.ra Pirovano di visionare i documenti indicati nell’istanza in data 6 maggio 2004 ed eventualmente di estrarne copia. Sussistono giusti motivi per compensare tra le parti in causa spese e competenze di entrambi i gradi di giudizio. P.Q.M. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta, accoglie l’appello in epigrafe e, per l’effetto, in riforma della sentenza impugnata, accoglie il ricorso proposto in primo grado ed ordina al Comune di S. Giuliano Milanese di consentire alla ricorrente di visionare i documenti indicati nell’istanza in data 6 maggio 2004 ed eventualmente di estrarne copia. Compensa tra le parti spese e competenze di entrambi i gradi di giudizio. Ordina che la presente decisione sia eseguita dall'Autorità amministrativa. Così deciso in Roma dal Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta, nella camera di consiglio del 26 ottobre 2004 con l'intervento dei Signori: Emidio Frascione - Presidente Rosalia Maria Pietronilla Bellavia - Consigliere Corrado Allegretta - Consigliere rel. est. Cesare Lamberti - Consigliere Marzio Branca - Consigliere L'ESTENSORE IL PRESIDENTE f.to Corrado Allegretta f.to Emidio Frascione Depositata in segreteria in data 28 gennaio 2005.   ......