ACCORDI CNIPA PER FORNITURE HARDWARE E SOFTWARE



(continua a leggere)


INSEDIAMENTO DEL SINDACO E GIURAMENTO



































































































Nota informativa - 12 luglio 2006 Nota informativa - 12 luglio 2006 Anche la pubblica amministrazione locale potrà beneficiare dei vantaggi economici derivanti dagli accordi quadro precedentemente sottoscritti dal CNIPA con Oracle, IBM Italia a favore delle PAC. L’intesa prevede l’acquisto di licenze d’uso di prodotti software a condizioni particolarmente favorevoli. Oracle ha esteso l’accordo iniziale siglato nel settembre 2004 con le amministrazioni centrali e ha incluso anche i prodotti dell’area Applications, per i quali precedentemente Oracle non aveva assunto impegni. È stata inserita nell’accordo anche un’offerta di “servizi a pacchetto” destinati alla verifica del corretto e ottimale uso dei prodotti tecnologici Oracle, al fine di supportare le amministrazioni nell’ottenimento del massimo ritorno, in termini di servizio e prestazioni, dagli investimenti sostenuti. Anche IBM Italia ha esteso il precedente accordo stipulato nel maggio 2005. Con l’estensione viene garantita anche alle pubbliche amministrazioni locali la fascia di sconto “H” del contratto IBM Passport Advantage, nelle acquisizioni di prodotti software IBM per sistemi distribuiti. Le modifiche introdotte negli accordi consentiranno un significativo risparmio sulla spesa informatica degli enti locali, favorendo così il loro processo di ammodernamento tecnologico. Semplificheranno inoltre l’applicazione dell’accordo stesso, garantendo le stesse condizioni economiche a tutti i soggetti appartenenti al settore pubblico, a prescindere dalle loro dimensioni e caratteristiche.   Accordo CNIPA e SAP ITALIA spa - 12 aprile 2006 Un accordo quadro di durata triennale nel settore dell’ICT applicate nella PA italiana è stato siglato tra il Presidente del Cnipa Livio Zoffoli e l’Amministratore delegato di SAP Italia Spa, Augusto Abbarchi. In base all’intesa, SAP praticherà una serie di condizioni particolari sull’offerta di licenze d’uso di prodotti software e di servizi di supporto e di manutenzione per la PA. Il protocollo prevede che Cnipa e Sap collaborino per studiare evoluzioni tecnologiche dei prodotti per la PA, mentre SAP metterà a disposizione le proprie competenze ed esperienze nello sviluppo di metodologie e strumenti. Accordo CNIPA e HEWLETT-PACKARD - 12 gennaio 2006 Il Presidente del Cnipa Livio Zoffoli e l’Amministratore delegato di HP Italia Nicola Aliperti hanno siglato un accordo quadro strategico per la PA. Con questo accordo la società riconosce alle amministrazioni condizioni economiche favorevoli per l’acquisizione di licenze di prodotti software HP, in termini di sconti sul prezzo di listino, a prescindere dal volume della singola fornitura, con l’approccio di considerare la PA come unico cliente. Inoltre, vengono riconosciute condizioni di maggior favore per la fornitura di servizi professionali tesi alla ottimizzazione dei processi IT e alla formazione del personale delle amministrazioni. L’accordo non è vincolante per le amministrazioni, non comporta alcun vantaggio preferenziale per i prodotti HP nei confronti di prodotti concorrenti, non introduce deroghe alla normativa vigente in materia di acquisizioni di beni e servizi da parte delle PA. HP è disponibile a fornire infrastrutture tecnico-logistiche e risorse professionali per organizzare congiuntamente con il Cnipa seminari; collaborare alla stesura di pubblicazioni specifiche; organizzare momenti di formazione su tematiche concordate; collaborare alla redazione di linee guida; organizzare gruppi di lavoro e comitati tecnici. L’accordo - di durata triennale - si applicherà alle PAC, agli enti pubblici non economici nazionali e alle amministrazioni locali. Accordo CNIPA e IBM Italia - 19 maggio 2005  Il Presidente del CNIPA Livio Zoffoli e il Presidente di IBM Italia Andrea Pontremoli hanno siglato un accordo quadro di durata triennale, valido per tutta la PA italiana. Con questo accordo IBM Italia riconosce alle PA condizioni particolarmente favorevoli per l’acquisizione di licenze d’uso di prodotti software per ambienti multipiattaforma, a prescindere dal volume delle singole forniture e con l’approccio di considerare la PA come unico cliente. Condizioni vantaggiose sono previste anche per l’acquisizione di licenze d’uso di prodotti nell’area Database Management System e di piattaforme software integrate da utilizzare per particolari soluzioni applicative, sempre in ambiente eterogeneo. IBM Italia rende disponibili le sue piattaforme ai clienti pubblici alle migliori condizioni economiche europee. L’accordo non è vincolante per le PA, non comporta alcun vantaggio preferenziale per i prodotti IBM nei confronti di prodotti concorrenti, non introduce deroghe alla normativa vigente in materia di acquisizioni di beni e servizi da parte delle PA. L’accordo prevede inoltre lo studio e la promozione di attività di collaborazione strategica e tecnologica tra CNIPA e IBM Italia. In particolare la collaborazione prevede la creazione di ambienti di sviluppo e soluzioni per la Pubblica Amministrazione per delineare strategie di standardizzazione e roadmap di prodotti; l’individuazione di metodi e strumenti per classificare applicazioni idonee a progetti di riuso; sperimentazioni congiunte sull’utilizzo di software Open Source. La collaborazione coinvolgerà le competenze e le risorse tecnologiche del nuovo centro della IBM, l’e-Government Open Solution Center di Roma, e del Laboratorio IBM Tivoli, che opera in sinergia con altri centri di ricerca e di sviluppo internazionali della IBM nel campo del System and Network Management. Accordo CNIPA e MICROSOFT – 1 dicembre 2004 In base al protocollo siglato Microsoft riconosce a tutta la PA condizioni economiche particolarmente vantaggiose per l'acquisizione di licenze software. Con questo accordo, che considera le amministrazioni italiane come un “unico cliente“, Microsoft riconoscerà a queste, per forniture di qualunque volume, una fascia di prezzo più conveniente di quelle previste dai rispettivi contratti. L’accordo semplifica la gestione delle licenze e nei casi che includono la “software assurance”, consente l’aggiornamento tecnologico e la sicurezza informatica. L’accordo non vuole influire in alcun modo sulle decisioni strategiche degli enti pubblici, locali o centrali, né vincolarne le scelte circa l’eventuale utilizzo di specifici prodotti software.  Accordo CNIPA e ORACLE –  22 settembre 2004 Con questo accordo la Oracle  riconosce alle PA condizioni economiche particolarmente favorevoli per l’acquisizione di licenze d’uso di prodotti Oracle. L’accordo non è vincolante per le amministrazioni, non comporta alcun vantaggio preferenziale per i prodotti Oracle nei confronti di prodotti concorrenti, non introduce deroghe alla normativa vigente in materia di acquisizioni di beni e servizi da parte delle PA. Vengono introdotte sul mercato della PA italiana le nuove modalità di acquisizione di licenze denominate “Secure Infrastructure Bundle” ed “Enterprise License Agreement” che - in specifici contesti – risultano essere particolarmente vantaggiose, sotto il profilo economico e gestionale. All’interno dell’accordo, Oracle si impegna inoltre a collaborare per identificare evoluzioni di suoi prodotti di interesse per la PA, ad esempio verticalizzazioni o localizzazioni dei propri prodotti standard che includano funzionalità specifiche richieste dalla PA, in modo da ridurre gli sviluppi custom per singoli progetti. L’accordo, di durata triennale, si applica, per il primo anno, soltanto alle amministrazioni centrali e agli enti pubblici non economici nazionali e potrà essere esteso alle amministrazioni locali a partire dal secondo anno.   ......