ADEMPIMENTI PER LA SPERIMENTAZIONE DELLA CARTA D'IDENTITÀ ELETTRONICA



(continua a leggere)


Convertito in legge il DL 50/2003



































































































Direzione Centrale per i Servizi Demografici Direzione Centrale per i Servizi Demografici CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA Lettera del 13 maggio 2003 Roma, 13 maggio 2003 AI SIGG.RI PREFETTI DI ANCONA , AOSTA , ASCOLI PICENO , ASTI , AVELLINO , BIELLA , BOLOGNA , CATANIA , CATANZARO , CHIETI , COSENZA , CREMONA , CUNEO , FOGGIA , GORIZIA , GROSSETO , IMPERIA , L’AQUILA , LECCE , LIVORNO , LUCCA , MANTOVA , MESSINA , MILANO , NUORO - PALERMO , PARMA , PERUGIA , PESCARA , PIACENZA , PISA , PORDENONE , POTENZA , PRATO , RIETI , ROMA , SASSARI , SIENA , SIRACUSA , TARANTO , TORINO , TRAPANI , TRIESTE , VERONA , VITERBO Oggetto: Fase di consolidamento e razionalizzazione della sperimentazione della carta d’identità elettronica. In relazione all’art. 6 della Convenzione sottoscritta con i Comuni ammessi alla fase di consolidamento e razionalizzazione della sperimentazione di cui all’allegato elenco, i Comuni in questione dovevano costituire, entro 10 giorni dalla firma in questione un gruppo tecnico incaricato della redazione, entro i successivi dieci giorni, del Piano di lavoro di dettaglio del progetto ed, entro i successivi trenta giorni, del Documento di progetto. La relativa documentazione doveva essere tempestivamente trasmessa a questo Ministero. Al riguardo, si prega di sollecitare i Comuni che non avessero ancora provveduto ad inviare i predetti Piani e Documenti, anche ai fini della liquidazione del 30% del cofinanziamento concesso, a titolo di anticipazione. Il citato art. 6 dispone che debbano essere trasmessi anche i Piani relativi alla sicurezza delle postazioni di emissione: in proposito, si informa che le previste linee-guida saranno emanate nei prossimi giorni e, pertanto, il termine per la presentazione dei Piani in questione si intende spostato alla diffusione delle citate linee-guida. Per quanto attiene al Gruppo tecnico costituito presso ciascun Comune, considerato che la sperimentazione dovrà prevedere il riconoscimento dell’elettore al seggio tramite la C.I.E. ai sensi dell’art. 6, punto 5 della Convenzione, il Comitato di monitoraggio ha ravvisato l’esigenza che lo stesso sia integrato con i rappresentanti di codesti Uffici Territoriali del Governo responsabili dei servizi demografici ed elettorale al fine di supportare e indirizzare le Amministrazioni comunali nelle relative attività ed esercitare i connessi compiti di vigilanza di competenza di codesti Uffici. Si prega, pertanto, di voler informare di quanto sopra i Sigg.ri Sindaci, comunicando i nominativi dei dirigenti designati anche a questo Ministero. Si informa, inoltre, che è in corso di attivazione una casella di posta elettronica dedicata alla sperimentazione C.I.E., tramite la quale potranno condividersi tutte le informazioni necessarie tra gli attori centrali e locali coinvolti. Nelle more, le comunicazioni o richieste di informazioni potranno essere trasmesse al seguente indirizzo: ltonelli@cedelett.mininterno.it. In proposito si specifica che tutta la documentazione tecnica più sopra specificata dovrà essere trasmessa anche in formato elettronico a tale indirizzo, al fine della sua pubblicazione sul sito di questo Ministero, unitamente al testo delle Convenzioni sottoscritte che verrà inserito a cura della scrivente Direzione Centrale. Il Comitato di monitoraggio sta anche provvedendo alla redazione dello schema dei flussi concernente il circuito di emissione e di aggiornamento e convalida dell’INA, che sarà anch’esso pubblicato sul sito Internet. Di tutto quanto sopra riferito, si prega di voler informare i Sigg.ri Sindaci, comunicando a questo Ministero le iniziative eventualmente intraprese in materia. Confidando nella consueta, fattiva collaborazione, si ringrazia e si resta in attesa di cortese riscontro. IL DIRETTORE CENTRALE (Ciclosi) ......