ALLINEAMENTO SCHEDARI CONSOLARI/REGISTRI AIRE



(continua a leggere)


PUBBLICATO IL TESTO DELLA FINANZIARIA



































































































Ministero dell'Interno Ministero dell'Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Prot. n. 200513375/15100-366 Roma, 13 dicembre 2005 - AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI 39100 BOLZANO - AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI 38100 TRENTO - AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA VALLE D'AOSTA 11100 AOSTA e, per conoscenza: - AL COMMISSARIO DELLO STATO PER LA REGIONE SICILIA 90100 PALERMO - AL RAPPRESENTANTE DEL GOVERNO PER LA REGIONE SARDEGNA 09100 CAGLIARI - AL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI D.G.I.E.P.M. - Ufficio I Ufficio VII Piazzale della Farnesina, 1 00194 ROMA - AL MINISTRO PER GLI ITALIANI NEL MONDO Ufficio II Piazzale della Farnesina, 1 00194 ROMA - ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI COMUNI D'ITALIA Via dei Prefetti, 46 00186 ROMA - ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE UFFICIALI DI STATO CIVILE E DI ANAGRAFE Via dei Mille, 35 E/F 40024 CASTEL SAN PIETRO TERME (BO) - ALLA DeA - DEMOGRAFICI ASSOCIATI c/o Amministrazione comunale di Cascina Viale Comaschi, 116 56021 CASCINA (PI) - AL GABINETTO DEL MINISTRO SEDE - ALLA DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI SEDE Ufficio 1° - Servizi Informatici Elettorali SEDE - ALLA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE SEDE -ALL'UFFICIO COORDINAMENTO E AFFARI GENERALI SEDE -AL COMITATO PER LE PARI OPPORTUNITA' DELL'AMMINISTRAZIONE CIVILE DELL'INTERNO SEDE - SERVIZIO DOCUMENTAZIONE SEDE CIRCOLARE TELEGRAFICA N. 59 /2005 OGGETTO: AIRE - Richiesta urgente verifica posizioni "solo Min": n. 21312 posizioni multiple; n. 2449 posizioni senza luogo di nascita ; n. 1063 posizioni con territorio sconosciuto; n. 34578 posizioni con consolato sconosciuto; n. 9305 posizioni con territorio e consolato sconosciuto e n. 11940 posizioni con indirizzo sconosciuto o errato. Da recenti verifiche effettuate sulla banca dati Aire centrale, è emerso che n. 21312 posizioni "solo Min", cioè nominativi registrati nell'Aire, ma non presenti negli schedari consolari, risultano duplicate o anche triplicate. I "multipli" si riferiscono sia a doppie iscrizioni presso uno stesso comune (1950) che presso comuni diversi (19362). Al fine di garantire il corretto esercizio del diritto di voto degli italiani residenti all'estero evitando, in occasione delle prossime consultazioni elettorali, l'invio doppio o triplo della scheda elettorale ad una stessa persona e al fine di pervenire alla chiarificazione dell'esatto comune di iscrizione Aire del nominativo duplicato (quello dell'ultima residenza in Italia dell'interessato o, nel caso in cui sia nato e vissuto all'estero, dei suoi antenati) , nonché dell'attuale circoscrizione territoriale estera, questo Ufficio si è impegnato, in sede di Comitato Anagrafico-Elettorale, a procedere - in tempi rapidissimi - al controllo di tutte le posizioni identiche per nome, cognome e data di nascita, duplicate o anche triplicate, sia all'interno dell'Aire di uno stesso comune che in comuni diversi. I comuni interessati alle predette "posizioni multiple" - il cui elenco è stato reso disponibile sul sito intranet all'indirizzo http://servizielettorali.interno.it o all'indirizzo http://10.254.8.21 seguendo il percorso indicato alla fine della presente circolare - dovranno prendere immediati contatti con i Comuni e con i Consolati cointeressati, per pervenire alla definitiva individuazione del Comune di iscrizione Aire e del Consolato di attuale residenza. Al riguardo si rammenta che è in corso anche l'operazione straordinaria di "mailing", avviata lo scorso mese di agosto, finalizzata ad allineare le posizioni degli italiani residenti all'estero presenti negli schedari consolari con quelle degli iscritti nelle Aire comunali, attraverso l'acquisizione, in entrambe le banche dati, dei nominativi delle persone che rispondono al questionario loro inviato dai Consolati (e per le quali i Consolati stessi trasmettono ai comuni il Cons 01 di iscrizione od aggiornamento) ovvero mediante la cancellazione dall'Aire dei nominativi risultati irreperibili nel territorio estero (irreperibilità presunta), segnalati ai Comuni mediante specifica comunicazione effettuata dai consolati competenti. Per quanto concerne, in particolare, quest'ultimo adempimento si rende noto che numerosi Comuni hanno espresso perplessità circa l'obbligo di procedere alla cancellazione delle posizioni solo MIN risultate irreperibili in base alle risultanze del "mailing". In relazione a tale problematica si ribadisce la necessità di fornire ai Comuni direttive rigorose circa il dovere, imposto da specifiche deliberazioni del Comitato interministeriale anagrafico-elettorale, di effettuare gli adempimenti necessari a realizzare gli obiettivi perseguiti dall'operazione e, nella fattispecie, di procedere, senza indugio, alla cancellazione degli italiani residenti all'estero iscritti nell'aire per i quali i Consolati hanno comunicato ai Comuni di aver verificato l'irreperibilità in conseguenza della mancata restituzione del questionario somministrato con interpello postale, fatta salva la possibilità di procedere alla reiscrizione nell'Aire comunale dei nominativi cancellati in caso di successiva manifestazione di volontà dell'interessato presso il Consolato di residenza, supportata dalla necessaria certificazione. Si pregano, pertanto, le SS.LL. di voler attentamente vigilare sulla tempestività e sull'esattezza delle cancellazioni delle posizioni multiple confrontando, successivamente, i nominativi contenuti nell'elenco con l'esito - rispetto alle medesime posizioni - del mailing in atto. In sintesi, qualora le persone corrispondenti ai nominativi che risultano duplicati o triplicati rispondano al mailing e il Consolato invii il Cons 01 di iscrizione, si dovrà controllare che sia già avvenuta la cancellazione di tutte le posizioni identiche duplicate. Il Comune che riceverà, a seguito del mailing, il Cons 01, dovrà aver già verificato che sia esso il Comune di effettiva iscrizione del nominativo in questione e, in caso di errore da parte del Consolato, procedere contestualmente alla comunicazione al Consolato del comune effettivamente competente e all'invio al medesimo del Cons 01 di iscrizione. Per rendere possibile tale attività entro la fine di dicembre, è necessario che i comuni che risultano possedere iscrizioni multiple al di fuori del proprio comune, procedano da subito a prendere i contatti con i Comuni cointeressati ed, eventualmente, anche con i consolati, in modo da aver già verificato le singole situazioni e provveduto alla cancellazione dei doppioni prima di ricevere l'esito del mailing. Qualora per tali posizioni pervengano apposite comunicazioni consolari di accertamento negativo, il nominativo, come è stato precedentemente evidenziato, dovrà essere cancellato, per irreperibilità presunta, dall'Aire del Comune a cui è pervenuta la comunicazione. Lo stesso Comune dovrà anche farsi carico di controllare che le duplicazioni della posizione in questione siano già state annullate o, in caso negativo, chiedere ai Comuni interessati che vengano annullate immediatamente. Oltre alle posizioni duplicate sono stati riscontrati anche n. 2449 nominativi mancanti sia del comune italiano di nascita che del luogo di nascita estero . Queste posizioni vanno chiarite , controllando la loro esatta situazione presso lo stato civile. Come è noto, infatti, la trascrizione dell'atto di nascita è una delle condizioni richieste per l'iscrizione all'Aire. Trattandosi, probabilmente, di nominativi iscritti al momento dell'istituzione dell'Aire - cioè intorno agli anni '90 - è possibile che la trascrizione dei relativi atti di nascita sia avvenuta successivamente all'iscrizione Aire. Per questi casi è comunque indispensabile controllare il relativo fascicolo cartaceo e, soprattutto, l'attuale trascrizione degli atti presso lo stato civile. Anche per questi nominativi è necessario che il controllo avvenga immediatamente, in modo da poterne confrontare gli esiti con le risultanze del mailing. Al riguardo si rammenta che il luogo di nascita (Comune italiano o territorio estero) - così come la data di nascita - sono elementi fondamentali ai fini dell'identificazione della persona e che, pertanto, le posizioni che non potranno essere chiarite né attraverso il controllo presso lo stato civile né, successivamente, attraverso le risultanze del mailing , con l'invio del Cons 01 e del relativo atto di nascita o dell'indicazione del comune presso cui era stato precedentemente inviato tale atto, dovranno essere cancellate perché prive di elementi identificativi essenziali e, probabilmente, della trascrizione dell'atto di nascita. Al riguardo si fa presente che le posizioni senza luogo di nascita e/o data di nascita non potranno far parte dell'Elenco unico. Data la delicatezza della problematica (eventuale cancellazione dall'Aire per mancanza di esatta identificazione del soggetto e effettiva mancanza della trascrizione dell'atto di nascita) le SS.LL. sono pregate di voler attentamente controllare che le predette verifiche presso i registri di stato civile dei Comuni di propria competenza vengano fatte accuratamente e che, in caso di presenza di arretrato nella trascrizione degli atti di nascita, si provveda immediatamente alla loro eliminazione, informando questa Amministrazione. E' stata inoltre riscontrata la permanenza, in alcune Aire comunali, di n. 1063 posizioni prive del territorio di residenza estera; di n. 34.578 posizioni mancanti del Consolato di residenza ;di n. 9305 posizioni prive sia del territorio di residenza estera che del Consolato di residenza e di n. 11940 con indirizzo nullo, in quanto anziché indicare l'indirizzo è stato riportato " indirizzo sconosciuto" o indicazioni assolutamente inattendibili. Al riguardo si rammenta che, qualora risulti inesistente l'indirizzo estero (territorio e consolato di residenza più indirizzo completo o denominazione ed indirizzo dell'ente o della persona presso cui l'interessato risiede) si deve procedere alla cancellazione delle relative posizioni per irreperibilità presunta , ai sensi della Legge 104/2002. E' pertanto necessario che tutte le posizioni con territorio e/o consolato sconosciuto, nonchè con indirizzo "sconosciuto" o palesemente errato, vengano attentamente e singolarmente esaminate, al fine di verificare l'effettiva impossibilità di acquisire l'indirizzo estero aggiornato e di controllare che non risultino per lo stesso nominativo informazioni di altro genere, quale decesso o rimpatrio. Anche per tali nominativi è pertanto importante procedere ad un controllo incrociato con l'APR e con lo stato civile. Per quanto riguarda il mailing si rammenta che le predette posizioni non sono state inserite nell'ultimo Elenco unico , in quanto incomplete e, pertanto, non dovrebbero- in linea di principio - essere state oggetto di mailing. Gli stessi nominativi potrebbero, però, essere stati registrati negli schedari consolari con un nome leggermente diverso (es. doppio nome o cognome). Pertanto anche queste posizioni dovranno essere confrontate con i nominativi inviati dai consolati a seguito del mailing. Per poter procedere - entro e non oltre il 31 dicembre p.v. - ai controlli richiesti, gli elenchi contenenti i dati delle posizioni multiple, delle posizioni senza luogo di nascita, delle posizioni senza territorio e/o consolato e con indirizzo sconosciuto, sono stati resi disponibili nei Servizi Aire della Intranet realizzata dall'Ufficio I° Servizi Informatici Elettorali ( http://servizielettorali.interno.it o http://10.254.8.21) a cui è possibile accedere digitando la User ID e la Password già fornita a ciascuna Prefettura - UTG. Nella sezione "Verifica posizioni solo Min" sono presenti la nota operativa ed i singoli elenchi delle posizioni da verificare (nominativi multipli, luogo di nascita mancanti, Territori/Consolati sconosciuti, indirizzi errati), suddivisi per Comune di competenza. Le SS.LL. sono pregate di fornire a ciascun Comune interessato gli elenchi scaricando i relativi files in formato txt o rtf ovvero stampando gli stessi. Si rammenta alle SS.LL. che, come sopraindicato, la verifica dei nominativi trasmessi con i files dovrà essere tempestiva e accurata e che le stesse posizioni dovranno essere ricontrollate all'arrivo delle risultanze del mailing. Le SS.LL. sono pertanto pregate di voler vigilare attentamente su quanto richiesto, utilizzando, in caso di non ottemperanza da parte dei Comuni, anche i poteri sostitutivi previsti dall'ordinamento. Oltre al controllo delle posizioni inviate con i files, si richiede comunque una verifica completa dell'esattezza e completezza dei dati inseriti nelle singole Aire comunali, al fine di non dover ricorrere allo scarto obbligato delle posizioni non complete o doppie o non in linea con la legge 104/2002. Confidando nella consueta, fattiva collaborazione delle SS.LL. si ringrazia e si resta in attesa di un cortese e sollecito riscontro circa l'esito dei controlli. IL DIRETTORE CENTRALE CICLOSI ......