APPALTI PUBBLICI: COMPETENZE GIUNTA/CONSIGLIO



(continua a leggere)


Validità della clausola aggiunta in una polizza fideiussoria



































































































N N. 02629/2010 REG.DEC. N. 02053/2003 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente DECISIONE Sul ricorso numero di registro generale 2053 del 2003, proposto da Dragone Vincenzo, titolare dell'omonima ditta individuale e Dragone S.r.l., in persona dell’amministratore unico Dragone Cesare, entrambi rappresentati e difesi dall'avvocato Lodovico Visone, con domicilio eletto presso quest’ultimo in Roma, via del Seminario n. 113/116; contro Comune di Baronissi, in persona del sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dall'avvocato Antonio Brancaccio, con domicilio eletto presso quest’ultimo in Roma, via Taranto n. 18; nei confronti di Design Serramenti S.r.l. e Societa' Italcostruzioni S.r.l. in proprio e quale mandataria dell’A.t.i. costituita con la Sica S.r.l., ciascuna in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituite; per la riforma della sentenza del Tribunale amministrativo regionale della Campania, Salerno, sezione I, n. 1876 del 4 novembre 2002.   Visto il ricorso in appello con i relativi allegati; Visto l’atto di costituzione del comune di Baronissi; Viste le memorie conclusionali depositate dalle parti; Visti tutti gli atti della causa; Relatore nella pubblica udienza del 27 aprile 2010 il consigliere Vito Poli, uditi per le parti gli avvocati Visone e Dodaro su delega dell’avvocato Brancaccio.   FATTO e DIRITTO 1. Con delibere giuntali nn. 99 del 9 febbraio 1998 e 184 del 12 marzo 1998 (mai impugnate), il comune di Baronissi ha indetto una selezione, a mente dell’art. 27, l. n. 865 del 1971, per l’individuazione delle ditte assegnatarie di lotti nell’ambito del piano degli insediamenti produttivi (in prosieguo p.i.p.), approvato con decreto regionale n. 5991 del 6 giugno 1994. Giova fin da ora precisare che il bando, nella parte che qui interessa, ha previsto: a) a pena di esclusione: I) l’impegno incondizionato dei partecipanti alla gara di sottoscrivere una convenzione, a mente dell’art. 27 cit., recante l’indicazione puntuale di tutti gli obblighi ed oneri a carico degli stessi; II) la costituzione obbligatoria, fra tutti gli assegnatari definitivi e su semplice richiesta comunale, di un consorzio incaricato di effettuare a proprie spese l’acquisizione delle aree e la realizzazione delle opere di urbanizzazione (art. 4); b) che dopo l’assegnazione dei lotti ai concorrenti: I) nei successivi quattro mesi, debbano essere stipulate, a pena di decadenza dall’assegnazione, le relative convenzioni; II) che il termine possa essere prorogato, nell’interesse del privato, esclusivamente in caso di forza maggiore; III) che la decadenza non avrà luogo qualora l’amministrazione non abbia perfezionato gli atti necessari per la stipula delle convenzioni (art. 10); c) che il consorzio acquisti l’intera proprietà delle aree interessate per poi cederle, direttamente ai singoli assegnatari in proprietà esclusiva ovvero al comune in vista della cessione del diritto di superficie ai restanti assegnatari, solo dopo la realizzazione delle opere infrastrutturali (art. 12). 1.1. Con delibera consiliare n. 13 del 17 febbraio 1999 è stata approvata la graduatoria definitiva degli aspiranti all’assegnazione dei lotti in proprietà esclusiva; la ditta individuale Dragone Vincenzo e la s.r.l. Dragone (in prosieguo ditta Dragone), sono state utilmente inserite in graduatoria (con punti 24) in relazione al lotto LC SAVA e successivamente hanno versato l’acconto richiesto dal comune in attuazione dell’art. 9 del bando. 1.2. Con delibera consiliare n. 118 del 22 novembre 1999 – regolarmente pubblicata e non gravata nei termini - sono stati modificati gli schemi di convenzione per la cessione delle aree; in particolare è stato previsto, a garanzia della effettuazione dei lavori necessari per la realizzazione delle opere di urbanizzazione, l’onere della stipulazione, da parte degli assegnat......