APPALTI SUPERIORI AI 150 MILA EURO: OBBLIGATORIO L'INVIO TELEMATICO DEI DATI



(continua a leggere)


Gara illegittima e risarcimento dei danni



































































































COMUNICATO COMUNICATO "Invio dei dati relativi agli appalti di importo superiore a 150.000 Euro" OSSERVATORIO Il Dirigente Generale Prot. n░ 6123/OSS/03 A tutte le Stazioni Appaltanti LORO SEDI Visto il punto 1 del proprio Comunicato 33966/02/oss del 24 maggio 2002, che qui viene integralmente riportato: "L'invio dei dati deve avvenire per via telematica e con le nuove procedure; il tempo necessario al rilascio di Userid e Password da parte dell'Osservatorio non Ŕ conteggiato ai fini dei termini previsti dall'art. 4, comma 17 della legge 11 febbraio 1994 n. 109 e s.m.i. Eccezionalmente, nei casi in cui non fosse possibile utilizzare tale modalitÓ, si pu˛ ricorrere alla procedura di invio adottata dall'AutoritÓ con il comunicato del 15 dicembre 1999, pubblicato su S.O. della G.U.R.I. S.G. n░ 293 del 15 dicembre 1999, facendo uso delle schede presenti sul sito Internet all'indirizzo www.autoritalavoripubblici.it. Per le Regioni, e Province Autonome, le cui Sezioni sono dotate di propri sistemi di raccolta on-line, l'eventuale utilizzo di quest'ultima modalitÓ dovrÓ essere concordato con dette Sezioni;"; Considerato che sono state trasmesse le user id e le relative password ai responsabili del procedimento che ne hanno fatto richiesta entro il giorno 25 gennaio 2003 a questo Osservatorio Centrale ed agli Osservatori Regionali di Veneto, Liguria, Marche, Umbria, Molise, Basilicata, Campania, Puglia, Calabria, Sardegna ; Considerato che gli Osservatori Regionali di Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Trento, Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Abruzzo, Toscana, Lazio, Sicilia sono dotati di altri sistemi di raccolta giÓ in funzione, per i quali si invitano Responsabili di Procedimento che non abbiano ricevuto autorizzazione o che necessitino di informazioni relative al sistema di trasmissione da utilizzare a contattare gli Osservatori Regionali competenti; Ritenuto che non sussistano ulteriori ragioni per la sospensione dei termini di trasmissione delle schede da parte delle Stazioni Appaltanti COMUNICA I termini per l'invio dei dati relativi all'esecuzione dei lavori pubblici, per tutti i soggetti di cui all'art. 2 comma 2 della legge 109/94 e s.m.i., sono stabiliti in 30 giorni per la scheda A e 60 giorni per le restanti schede; Per tutti i dati relativi agli appalti aggiudicati entro il 31 dicembre 2002 e non ancora inviati Ŕ fissato come termine ultimo di trasmissione la data del 3 marzo 2003. Roma, 5 febbraio 2003 Ing. Adriano Cavicchi ......