BOLLO ANCHE SUL DINIEGO DI CAMBIAMENTO DEL COGNOME



(continua a leggere)


CONTROLLO ELENCO AIRE



































































































Ministero dell'Interno Ministero dell'Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Area III - Stato Civile Prot. n. 200605640/15100/397 Roma, 29.05.2006 -AI SIGG. PREFETTI LORO SEDI -AL SIG. COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI TRENTO -AL SIG.COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI BOLZANO -AL SIG.PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA VALLE D'AOSTA - Servizio Affari di Prefettura Piazza della Repubblica, 15 11100 AOSTA e, per conoscenza: -AL COMMISSARIO DELLO STATO PER LA REGIONE SICILIA 90100 PALERMO -AL RAPPRESENTANTE DEL GOVERNO PER LA REGIONE SARDEGNA 09100 CAGLIARI -AL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI Direzione Generale Italiani all'Estero e Politiche Migratorie - Uff.V ROMA -AL MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA Ufficio Legislativo ROMA -AL GABINETTO DEL SIG.MINISTRO SEDE -AL DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI UFFICIO COORDINAMENTO E AFFARI GENERALI SEDE - ALLA DIREZIONE CENTRALE PER LA DOCUMENTAZIONE E LA STATISTICA SEDE -ALL'ANCI Via dei Prefetti, 46 00186 ROMA -ALL'ANUSCA Via dei Mille, 35E/F 40024 CASTEL S.PIETRO TERME(BO) - ALLA De.A. - Demografici Associati c/o Amministrazione Comunale V.le Comaschi n. 1160 56021 CASCINA (PI) -AL SERVIZIO DOCUMENTAZIONE DELLA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI DEMOGRAFICI per gli adempimenti di competenza SEDE CIRCOLARE N. 20 OGGETTO: Applicabilità dell'imposta di bollo ai provvedimenti di diniego ex artt. 84 e segg. D.P.R. n. 396/2000. In relazione alle varie richieste di chiarimento pervenute in merito alla sottoposizione ad imposta di bollo dei provvedimenti di diniego delle domande di cambiamento o modificazione del nome o del cognome, si fa presente quanto segue. L'art. 4 della Tariffa allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 642, che ad ogni buon conto si allega, recante disciplina dell'imposta di bollo, come sostituita da decreto del Ministro delle Finanze del 20 agosto 1992, prevede la sottoposizione ad imposta di bollo per tutti i provvedimenti dell'Amministrazione dello Stato, indipendentemente dalla circostanza, come si verifica nel caso di specie, che tale provvedimento sia di accoglimento o di rigetto della istanza presentata dal cittadino. Pertanto si ritiene che anche in caso di provvedimento di rigetto della istanza di cambiamento o modificazione del nome o del cognome, dovrà provvedersi alla sottoposizione del provvedimento alla imposta di bollo nella misura al momento corrente. Si ricorda a tal proposito, come reso noto con circolare n. 30 del 20 giugno 2005, che la tariffa attualmente in vigore per i predetti atti è pari ad euro 14,62. f.to IL DIRETTORE CENTRALE (Ciclosi)       ......