COMITATO TECNICO-SICENTIFICO CNSD



(continua a leggere)


LIBERALIZZAZIONE E TUTELA DELLA CONCORRENZA



































































































Ministero dell'Interno Ministero dell'Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici INA-SAIA VISTO il Decreto Legislativo del 12 febbraio 1993, n. 39, recante "Norme in materia di sistemi informativi automatizzati delle amministrazioni pubbliche; VISTA la legge 31 dicembre 1996, n. 675, avente ad oggetto la "Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali"; VISTA la legge 15 maggio 1997, n. 127, contenente "Misure urgenti per lo snellimento dell'attività amministrativa e dei procedimenti di decisione e di controllo" e successive integrazioni; VISTO l'art. 2 quater del decreto-legge 27 dicembre 2000, n. 39, convertito con legge 28 febbraio 2001, n. 26, con il quale è stato istituito l'Indice Nazionale delle Anagrafi (INA) presso il Ministero dell'Interno; VISTA il Decreto Lgs n. 196, del 30 giugno 2003 , recante "Codice in materia di protezione dei dati personali"; VISTA la legge 31 marzo 2005, n. 43 recante "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, recante disposizioni urgenti per l'Università e la ricerca, per i beni e le attività culturali, per il completamento di grandi opere strategiche, per la mobilità dei pubblici dipendenti, nonché per semplificare gli adempimenti relativi a imposte di bollo e tasse di concessione. Sanatoria degli effetti dell'articolo 4, comma 1, del decreto-legge 29 novembre 2004, n. 280"; VISTA la legge 31 maggio 2005, n. 88 avente ad oggetto la "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 marzo 2005, n. 44 recante disposizioni urgenti in materia di enti locali"; VISTO il Decreto Lgs. del 7 marzo 2005 denominato "Codice dell'Amministrazione digitale"; VISTO il decreto del Ministro dell'Interno 23 aprile 2002, avente ad oggetto la costituzione presso il Ministero dell'Interno, Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale per i Servizi Demografici, del Centro Nazionale per i Servizi Demografici (CNSD); VISTO il D.M. in data 2 agosto 2005 concernente "Modificazioni al decreto ministeriale 19 luglio 2000, recante: "Regole tecniche e di sicurezza relative alla carta d'identita' e al documento d'identità elettronico""; VISTO il D.M. di concerto tra il Ministro dell'Interno, il Ministro della Funzione Pubblica e il Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie, concernenti il Regolamento di gestione dell'Indice Nazionale delle Anagrafi (INA); VISTO il "Decreto costitutivo del comitato tecnico per l'uso consapevole di Internet" del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 luglio 2002; VISTA la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 gennaio 2002, recante "Sicurezza Informatica e delle telecomunicazioni nelle Amministrazioni statali"; VISTA la Direttiva del Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie 18 dicembre 2003, recante "Linee guida in materia di digitalizzazione dell'Amministrazione per l'anno 2004"; VISTA la Direttiva del Comitato Tecnico Nazionale sulla sicurezza informatica e delle telecomunicazioni nelle Pubbliche Amministrazioni del marzo 2004; VISTA la Convenzione in data 19 novembre 2003 tra il Ministero dell'Interno, l'ANCI e l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" per la definizione, progettazione e realizzazione di software open source e per l'attivazione e la gestione di un repository di software open source a disposizione dei comuni e degli utenti del Centro Nazionale per i Servizi Demografici; VISTO il verbale di collaudo in data 3 agosto 2005 con il quale sono state collaudate le funzioni applicative relative alla Convenzione stipulata in data 19.11.2003 tra il Ministero dell'Interno -Direzione Centrale per i Servizi Demografici-, l'ANCI e l'Università degli Studi di Roma 2 Tor Vergata, per la definizione, progettazione e realizzazione di software open source e per l'attivazione e la gestione di un repository di software open source a disposizione dei Comuni e degli utenti del CNSD; VISTE le Linee Guida, concernenti le direttive per l'utilizzo e la realizzazione di software open source nell'ambito delle realtà comunali di cui al predetto contratto in data 19 novembre 2003; VISTO l'avviso ai comuni e alle PP.AA. formulato in data 13 dicembre 2005 dal Direttore Centrale per i Servizi Demografici, concernente l'informatizzazione delle anagrafi comunali; CONSIDERATO che il Ministero dell'Interno - Direzione Centrale per i Servizi Demografici promuove l'utilizzo del software a codice aperto all'interno delle Amministrazioni Pubbliche e, a tal fine,ha realizzato un portale che si occupa di distribuire il software tramite repository e fornisce tutto il supporto tecnico per lo sviluppo di progetti open source; RITENUTO che, a tal fine, si rende necessario, costituire il Comitato Tecnico Scientifico del CNSD con il compito di verificare la funzionalità e la sicurezza di software sviluppati dai comuni e dalle Pubbliche Amministrazioni, al fine di consentirne la pubblicazione sul Repository della Direzione Centrale per i Servizi Demografici; VISTE le designazioni dell'ANCI e dell'Università degli Studi di Roma 2 Tor Vergata; VISTO il Curriculum Vitae dell'Avvocato Fabrizio Veutro; VISTO il Curriculum Vitae dell'Avvocato Paolo Recla; VISTE le designazioni del CNIPA; DECRETA E' istituito presso il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali - Direzione Centrale per i Servizi Demografici, il Comitato Tecnico Scientifico del Centro Nazionale dei Servizi Demografici; Art. 1 (Finalità) Il Comitato Tecnico Scientifico del CNSD svolge le seguenti funzioni: - verificare la funzionalità e la sicurezza dei software sviluppati dai comuni, dalle Pubbliche Amministrazioni, comprese le Regioni, nonché la corretta gestione giuridica degli stessi al fine di consentirne la validazione e la successiva pubblicazione nel Repository della Direzione Centrale per i Servizi Demografici; - verificare la funzionalità e la sicurezza di software di comuni, Pubbliche Amministrazioni, comprese le Regioni, che intendono aprire progetti open-source nel Repository della Direzione Centrale, nonché la corretta gestione giuridica degli stessi; - individuare, con apposito provvedimento, le procedure di validazione dei predetti software, ai fini della loro pubblicazione nel Repository; - individuare la tipologia di licenza con cui la Direzione Centrale per i Servizi Demografici debba rilasciare i software. Art. 2 (Composizione) Il Comitato Tecnico Scientifico del CNSD è così composto: Presidente: Prefetto Mario Ciclosi Direttore Centrale per i Servizi Demografici Componenti: per l'Amministrazione - Direzione Centrale per i Servizi Demografici Vice Prefetto D.ssa Agata Iadicicco Vice Prefetto Dott. Giuseppe Castaldo Vice Prefetto Aggiunto D.ssa Franca Fico Avvocato Fabrizio Veutro Avvocato Paolo Recla per il CNIPA : D.ssa Elettra Cappadozzi Dott. Vittorio Pagani per l'ANCI: Ing. Paolo Boscolo per Università degli Studi di Roma 2 Tor Vergata: Prof. Maurizio Talamo. E' istituita, altresì, la segreteria del Comitato Tecnico Scientifico del CNSD al fine di acquisire gli atti documentali concernenti le attività in carico allo stesso Comitato. Alla predetta Segreteria è preposto un funzionario della Direzione Centrale per i Servizi Demografici con qualifica C1. Roma, 02 marzo 2006 IL DIRETTORE CENTRALE (Ciclosi)   ......