COMUNICAZIONE LAVORO OCCASIONALE ACCESSORIO



(continua a leggere)


Chiarimenti sull'organismo di valutazione



































































































Direzione Centrale Rischi   Direzione Centrale Rischi Ufficio Tariffe                                               Prot.: INAIL.60010.04/11/2010.0007969 ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI Oggetto: Lavoro occasionale accessorio - Nuove funzionalità - Aggiornamento modelli di comunicazione preventiva e variazione dati, tabella dei codici di lavoro occasionale accessorio. Obbligo comunicazione preventiva a carico del committente. Tenuto conto dell'obiettivo di allineare le basi dati INPS ed INAIL, semplificando, per tal via, gli adempimenti a carico dei committenti in materia di lavoro occasionale di tipo accessorio, si è proceduto a: adeguare la tabella dei codici di lavoro occasionale accessorio ai nuovi tracciati concordati con INPS in relazione alle diverse tipologie di committente (www.inail.it/Assicurazione/modulistica/Download dei modelli) rielaborare i nuovi modelli di fax che i committenti dovranno utilizzare, con effetto immediato, per effettuare la "comunicazione preventiva prestazioni occasionali lavoro accessorio" e la "variazione dati comunicazione preventiva prestazioni occasionali di tipo accessorio" (www.inail.it/Assicurazione/modulistica/Download dei modelli). Inoltre, sono in fase di rilascio in produzione: le nuove funzionalità applicative finalizzate a consentire l'inserimento e l'invio in un'unica soluzione di più denunce di lavoro occasionale accessorio relative ad un committente specifico nonché a ricercare e correggere, a cura degli utenti del Contact Center, su richiesta dell'utente, denunce scartate per la presenza di dati erronei o incompleti il manuale utente aggiornato relativo alle denunce di lavoro occasionale accessorio trasmesse dai committenti/utenti esterni tramite l'applicativo realizzato in Punto cliente ed il manuale utente aggiornato realizzato per gli operatori del Contact Center integrato INPS/INAIL. Saranno diramate a breve, apposite comunicazioni in merito. Considerate le esigenze di uniformare le modalità di gestione di tale tipologia lavorativa presso l'INAIL alla procedura adottata dall'INPS e realizzare un efficace monitoraggio del fenomeno, si rappresenta l'esigenza che le Direzioni regionali e provinciali diano massima pubblicità alle presenti istruzioni con particolare riguardo ai seguenti punti: Obbligo per i committenti di lavoro occasionale accessorio di avvalersi, con effetto immediato, esclusivamente dei nuovi modelli di fax allegati predisposti per la comunicazione preventiva e la variazione dati relativi a tale tipologia lavorativa, curando di compilare tutti i campi dei nuovi modelli di fax con la massima attenzione. Questo canale di trasmissione, infatti, comporta le maggiori difficoltà di gestione, stante la possibilità di trasmettere informazioni incomplete e illeggibili. Obbligo per i committenti di lavoro occasionale accessorio, anche in caso di procedura gestita dall'INPS, di effettuare sempre la comunicazione preventiva all'INAIL mediante il Contact center Inps/Inail (numero di telefono gratuito 803.164), il numero di fax gratuito INAIL 800.657657, il sito www.inail.it/sezione 'Punto cliente', indicando, oltre ai propri dati anagrafici e al codice fiscale, l'anagrafica di ogni prestatore ed il relativo codice fiscale, il luogo di svolgimento, le date presunte di inizio e fine della prestazione occasionale di tipo accessorio e l'attività che dovrà essere svolta. Obbligo per i committenti di lavoro occasionale accessorio di indicare nella comunicazione preventiva prestazioni di durata non maggiore di trenta giorni di calendario (date presunte di inizio e fine prestazione).     IL DIRETTORE CENTRALE Ing. Ester Rotoli Allegati: la tabella dei codici e i moduli: http://www.inail.it/Portale/appmanager/portale/desktop?_nfpb=true&_pageLabel=PAGE_ASSICURAZIONE&nextPage=MODULISTICA/Download_dei_modelli/index.jsp#ancden_nom ___________________________________ Direzione Centrale Rischi  Ufficio Tariffe                                                    Protocollo: INAIL.60010.10/11/2010.0008181 ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI Oggetto: Lavoro occasionale accessorio - Nuove funzionalità - Aggiornamento modelli di  comunicazione preventiva e variazione dati, tabella dei codici di lavoro occasionale accessorio. Obbligo comunicazione preventiva a carico del committente. Si fa seguito alla nota prot. n. 7969 del 4/11/2010, pari oggetto, per comunicare che, con effetto dall'11/11/2010, verranno rilasciate in produzione: le nuove funzionalità applicative finalizzate a consentire l'inserimento e l'invio in un'unica soluzione di più denunce di lavoro occasionale accessorio relative ad un committente specifico nonché a ricercare e correggere, a cura degli utenti del Contact Center, su richiesta dell'utente, denunce scartate per la presenza di dati erronei o incompleti il manuale utente aggiornato relativo alle denunce di lavoro occasionale accessorio trasmesse dai committenti/utenti esterni tramite l'applicativo realizzato in Punto cliente (Internet) ed il manuale utente aggiornato realizzato per gli operatori del Contact Center integrato INPS/INAIL (Intranet).  Le novità della procedura, che sarà operativa a decorrere dalla stessa data, sono le seguenti: la base dati è la tabella dei codici di lavoro occasionale accessorio allegata alla nota prot. n.7969 del 4/11/2010, pari oggetto, ed è stata concordata con INPS il periodo della prestazione per il quale viene effettuata la comunicazione preventiva non può essere superiore a trenta giorni. In tutti i casi in cui il periodo supera i trenta giorni, sarà necessario effettuare una nuova comunicazione preventiva allo scadere dei trenta. Si precisa che il committente che acquista i voucher nelle tabaccherie abilitate (c.d. P.E.A. ossia Punto Emissione Autorizzato1), non è tenuto ad effettuare la comunicazione preventiva di lavoro occasionale accessorio all'INAIL. Ciò in quanto, in questo caso, sarà il sistema informatico stesso che procederà automaticamente all'invio all'INAIL dei dati che il committente è tenuto a comunicare prima dell'inizio della prestazione.                             ......