CRITERI E PRINCIPI PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI INDIVIDUALI



(continua a leggere)


MODIFICHE AL TASSO DI RATEAZIONE DI PREMI E DEBITI CONTRIBUTIVI



































































































REPUBBLICA ITALIANA Sent                  REPUBBLICA ITALIANA                              Sent. N. 1831/08 IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE SARDEGNA composta dai seguenti magistrati: Antonio VETRO                                               Presidente Marino BENUSSI                                              Consigliere Maria Elisabetta LOCCI                                  Consigliere relatore ha pronunciato la seguente SENTENZA nel giudizio di responsabilità instaurato ad istanza del Procuratore regionale della Corte dei conti per la Regione Sardegna nei confronti dei signori: Antonio MONNI, nato a Burcei il 4 luglio 1942, rappresentato e difeso dall’Avvocato Massimo LAI, presso il cui studio, sito in Cagliari, via Grazia Deledda n° 74, ha eletto domicilio; Giovanni LIGUORI, nato a Cagliari l’11 novembre 1949, rappresentato e difeso dagli Avvocati Giovanni Maria LAURO, Anna INGIANNI e Cecilia SAVONA, presso il cui studio, sito in Cagliari, via F. Salaris n° 29, ha eletto domicilio; Angela Maria RUIU, nata a Buddusò il 21 giugno 1960, rappresentata e difesa dal Prof. Avvocato Andrea PUBUSA, presso il cui studio, sito in Cagliari, via Tuveri n° 84, ha eletto domicilio.               Visto l'atto di citazione depositato in data 27 luglio 2007, iscritto al n. 19.599 del registro di Segreteria.               Uditi, nella pubblica udienza dell’ 8 luglio 2008, il relatore Consigliere Maria Elisabetta LOCCI, il Pubblico ministero nella persona del Vice procuratore generale Susanna LOI e gli Avvocati Massimo LAI, per il convenuto Antonio MONNI, Cecilia SAVONA nell’interesse di Giovanni LIGUORI, e Andrea PUBUSA, in difesa della convenuta Angela Maria RUIU.               Esaminati gli atti e i documenti tutti della causa.               Ritenuto in FATTO Con atto di citazione del 27 luglio 2007 il Procuratore regionale ha convenuto in giudizio i signori MONNI, LIGUORI e RUIU, il primo e il secondo in qualità di Direttore Generale dell’Assessorato dell’Agricoltura (il LIGUORI come facente funzioni), e la terza in quanto Direttore del Servizio Affari Generali della Regione Autonoma della Sardegna, per sentirli condannare al pagamento a favore dell'Erario, e segnatamente del predetto Ente, della somma di € 39.943,32, limitata alla concorrenza di € 20.035,32 per i convenuti LIGUORI  e RUIU, oltre a rivalutazione monetaria interessi legali, e spese di giustizia. Il danno erariale come sopra quantificato, secondo l'assunto di parte attrice, corrisponderebbe al pregiudizio patrimoniale sofferto dalla R.A.S. a seguito del conferimento di due incarichi di consulenza, in assenza delle prescritte condizioni giuridiche e di fatto, e senza alcuna utilità per l’Amministrazione. I fatti posti a sostegno della pretesa accusatoria possono essere riassunti come segue. Con determinazione n° 811/2003 del 27 agosto 2003, il Direttore Generale dell’Assessorato dell’Agricoltura, dott. Antonio MONNI, aveva conferito all’esperto dott. Giuliano Gabriele Guida, l’incarico di collaborare con l’Assessorato al fine di supportare e potenziare l’attività di marketing e le attività ad esso connesse per la promozione e la commercializzazione dei prodotti agro- alimentari sardi e di redigere lo Statuto dell’Osservatorio Agro Alimentare, in collaborazione con le altre istituzioni pubbliche e private preposte alla internazionalizzazione delle imprese sarde, alla commercializzazione dei prodotti e alla creazione di valide azioni di marketing nel mercato europeo e internazionale. La relativa convenzione, della durata di tre mesi e per un compenso di 18.000,00 euro (al lordo delle ritenute fiscali e dei contributi previdenziali), da corrispondersi in due rate di pari importo a 30 e 60 giorni dalla firma della convenzione stessa, veniva stipulata in data 25 settembre 2003. L’effettivo pagamento del compenso come sopra stabilito aveva luogo con determinazioni n° 1679/2003 del 13 novembre 2003 (adottata dal dott. MONNI, per l’importo di € 9.840,00) e n° 45/2004 del 28 gennaio 2004 (adottata dalla dottoressa RUIU per il pagamento della somma residua pari a € 10.068,00). In entrambi i casi veniva predisposta dal Direttore Generale dott. MONNI apposita attestazione concernente l’avvenuto espletamento  dell’attività di consulenza in conformità alle prescrizioni contrattuali. Ai sensi dell’art. 2 dell’atto convenzionale, il consulente doveva garantire consulenza, assistenza, collaborazione e supporto scientifico all’Amministrazione Regionale – ed in particolare all’Assessorato dell’Agricoltura – per i seguenti compiti: a) elaborazione di uno studio che concreti le azioni volte al potenziamento del marketing e delle attività ad esso connesse per la promozione e la commercializzazione dei prodotti agro – alimentari sardi; b) relazione ed elaborazione dello Statuto dell’Osservatorio Agro – alimentare, in collaborazione con le altre istituzioni pubbliche e private preposte alla internazionalizzazione delle imprese sarde, alla commercializzazione dei prodotti e alla creazione di valide azioni di marketing nel mercato europeo e internazionale. In esecuzione dell’incarico è stato reperito un solo elaborato, intitolato “Politiche di Marketing per le Aziende Sarde del Settore Agroalimentare”, che sarebbe stato inviato dal GUIDA, con nota priva di data (unitamente al curriculum vitae), all’Assessore dell’Agricoltura con preghiera di consegnarne copia al Direttore Generale dell’Assessorato. Non è stato rinvenuto alcun atto relativo alla elaborazione dello Statuto dell’Osservatorio Agro Alimentare, nonostante la dichiarazione di regolare esecuzione formulata dal Direttore Generale. In ordine alla concreta utilizzazione del lavoro svolto dal consulente, ha poi precisato parte attrice, è stata trasmessa una scheda riepilogativa (priva di data e firma), in cui è stato riportato che i contenuti e i risultati sono stati utilizzati nell’esclusivo interesse dell’amministrazione per lo svolgimento delle attività istituzionali riguardanti le politiche di marketing del settore agroalimentare. Con determinazione del 14 ottobre 2003, n° 1508/2003, il dott. MONNI, richiamando la convenzione stipulata il 25 settembre 2003, aveva disposto la conferma dell’incarico al GUIDA per un ulteriore periodo (dal 26 dicembre 2003 al 31 gennaio 2004), subordinandola alla stipula di una nuova convenzione ed assumendo l’impegno di spesa per 9.000,00 euro. Le ragioni della prosecuzione del rapporto con il consulente venivano esplicitate nel provvedimento, e rinvenute nella brevità del periodo della precedente convenzione, nella complessità delle materie oggetto della stessa e nei risultati vantaggiosi sinora raggiu......