DEBITI FUORI BILANCIO: PARAMETRI OBIETTIVI 2010/2012



(continua a leggere)


Credenziali per trasmissione via Pec certificato di bilancio



































































































Circolare F Circolare F.L. 14/2010 Alle Prefetture-Utg Loro Sedi (ad esclusione delle Prefetture-Utg di Gorizia- Pordenone-Trieste-Udine) e, per conoscenza: Alle Prefetture-Utg di Gorizia-Pordenone-Trieste-Udine Ai Commissariati del governo di Trento e Bolzano Alla Presidenza della Giunta regionale della Valle d’Aosta Aosta OGGETTO:  nuovi parametri di deficitarietà strutturale  di cui al decreto ministeriale 24 settembre 2009   1. Consistenza dei debiti fuori bilancio Per  meglio delimitare l’ambito del parametro relativo  alla consistenza dei debiti fuori bilancio (parametro n. 8 di comuni e n. 5 per province e comunità montane) si forniscono di seguito ulteriori chiarimenti, oltre a quanto già precisato in proposito nella circolare n. 4 del 3 marzo  2010. Si è già detto che il parametro si considera negativo ove la soglia venga superata in tutti gli ultimi tre anni, nel senso che essa deve essere superiore  all’1 per cento dei valori di accertamento delle entrate correnti dell’anno di riferimento  del rendiconto e nei due anni precedenti. In altri termini, il valore dei debiti fuori bilancio di ognuno degli ultimi anni va rapportato al  valore degli accertamenti delle entrate correnti del corrsipondente anno. Quanto al valore dei debiti fuori bilancio da considerare, esso è quello dei debiti riconosciuti  come da metodologia per l’applicazione dei parametri approvata in sede di Conferenza Stato, città ed autonomia locale e che fa riferimento, ai fini della quantificazione,  al  quadro  contabile n. 10 del certificato   per comuni e province e al  quadro contabile  n. 9 per le comunità montane.   2. Indicazioni per  gli enti della regione Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta  e delle province autonome  di Trento e Bolzano La presente comunicazione viene inviata solo per conoscenza agli enti della regione Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta  e  delle province autonome di Trento e  Bolzano i cui dati contabili, ivi compresi i dati dei parametri di deficitarietà strutturale, vengono acquisiti – come per il passato - solo per esigenze  di coordinamento statistico ed informativo dei dati dell’amministrazione statale. Gli enti dei predetti territori  non sono, infatti , soggetti ai controlli statali previsti dall’articolo 243 del tuoel per la speciale autonomia in materia di finanza locale. ******** Si pregano gli Uffici territoriali in indirizzo di portare a conoscenza di comuni,  province e comunità montane della rispettiva provincia il contenuto della circolare che viene reso visualizzabile, altresì,  sulle pagine del sito internet di questa Direzione  centrale alla voce “le circolari e i decreti”.   Roma lì, 2 luglio 2010   IL DIRETTORE CENTRALE (Verde)   ......