DICHIARAZIONI ICI 2002: NUOVE REGOLE



(continua a leggere)


Interpretazione autentica sui vincoli della finanziaria 2003



































































































Risoluzione del 11/04/2003 n Risoluzione del 11/04/2003 n. 3  Dipartimento delle Politiche Fiscali - Federalismo Fiscale   Oggetto:Imposta  comunale    sugli    immobili    (ICI)   -   Adeguamento   dellespecifiche  tecniche  del   decreto   del   Ministero   dell'economia   edelle   finanze  del 7 giugno 2000 a seguito dell'introduzione dell'euro.Sintesi:A seguito  dell'introduzione  dell'Euro  alcune  voci  dell'allegato 3 al DM 7giugno 2000  concernente  la  trasmissione dei dati delle dichiarazioni I.C.I.sono divenute  inadeguate  per  la  trasmissione  dei dati delle dichiarazioniI.C.I. presentate  a  decorrere  dall'anno  2002.  Al  fine  di ovviare a taliinconvenienti in  sede  di  trasmissione  dei  dati delle dichiarazioni I.C.I.con tale  risoluzione  si  forniscono  le  opportune  indicazioni di caratteretecnico.                                                                       Testo:    Con la  nota  in  riferimento  codesto Consorzio pone alcune problematicherelativamente alle  specifiche  tecniche  contenute  nel decreto del Ministerodell'economia e  delle  finanze  del 7 giugno 2000 concernente l'"Approvazionedei termini  e  delle  modalita'  per la trasmissione dei dati e delle notizierisultanti dalle  dichiarazioni  relative  all'imposta comunale sugli immobili(ICI) dovuta per gli anni 1998 e seguenti".                                       Il problema  di  carattere  squisitamente  tecnico si pone soprattutto perl'allegato 3  al  citato  decreto  che indica il tracciato record con il qualeil Consorzio   stesso   deve  provvedere  ad  inviare  i  dati  desunti  dalledichiarazioni di  variazione  ai  fini  dell'imposta  comunale  sugli immobili(ICI) ai  comuni  con  popolazione  inferiore  ai  20.000 abitanti. I medesimitracciati record  sono  inoltre  necessari ai comuni con popolazione superioreai 20.000   abitanti,   che   acquisiscono   detti  dati  in  proprio,  e  chetrasmettono poi le informazioni, su supporto magnetico, al Consorzio stesso.      Infatti, alcune   voci  di  detto  allegato  sono  divenute  inadeguate  aseguito dell'introduzione  della  moneta  unica europea, che ha reso opportunal'approvazione, con  il  decreto  del  Ministero dell'economia e delle finanzedel 18  aprile  2002, del modello di dichiarazione ICI relativa all'anno 2001,in due  versioni  grafiche:  in  lire  ed in euro. Pertanto, poiche' il citatoallegato 3  era  predisposto perche' venissero indicate solo cifre espresse inlire, al  fine  di  ovviare  agli  inconvenienti che potrebbero verificarsi insede di  trasmissione  dei  dati  in questione, e' opportuno tener conto delleseguenti indicazioni:                                                            - per  garantire  la  presenza  contemporanea  di  informazioni  nelle  duedivise (euro   e   lire)  devono  essere  prodotti  archivi  separati  tra  ledichiarazioni presentate in lire e quelle presentate in euro;                    - tutti  gli  importi,  riferiti  alle  dichiarazioni  presentate  in  eurodevono essere  espressi  in  centesimi  di  euro,  per cui gli importi sarannosempre allineati  a  destra,  non  sara'  presente  la virgola e le ultime dueposizioni saranno   considerate   decimali  (esempio:  se  la  detrazione  perabitazione principale  e'  stata  indicata dal contribuente in euro 103,29, ilcampo detrazione  deve  contenere  il  valore  10329; valore di un immobile dieuro 258228,00, il campo valore deve contenere 25822800).                        - Nelle