DIPENDENTI PUBBLICI: CARTA ELETTRONICA DI RICONOSCIMENTO



(continua a leggere)


Interpretazione art. 6 - DL n. 78/2010



































































































La carta elettronica del dipendente pubblico La carta elettronica del dipendente pubblico Roma, 9 maggio 2011 Indice Executive summary La tessera elettronica del dipendente pubblico Le caratteristiche della tessera Le funzioni della tessera Il contesto normativo di riferimento I benefici per la pubblica amministrazione Executive summary Ai blocchi di partenza la tessera elettronica dei dipendenti pubblici: entro un anno tutti i dipendenti delle pubbliche amministrazioni centrali disporranno di una carta AT Le pubbliche amministrazioni locali potranno aderire all'iniziativa distribuendo la tessera ai propri dipendenti La tessera elettronica consentirà: al dipendente pubblico di disporre di una carta elettronica: valida per l'espatrio che permette l'accesso ai servizi digitali della PA alla pubblica amministrazione: di contenere la spesa, offrendo ai propri dipendenti un'unica carta per accedere al lavoro e alla mensa di facilitare il processo di digitalizzazione   1. La tessera elettronica del dipendente pubblico Con il DPCM 24 maggio 2010 sono state stabilite le regole tecniche per il rilascio, in formato elettronico, della tessera personale di riconoscimento di cui al DPR n. 851/1967 (Modello ATe) ai dipendenti di ruolo delle amministrazioni pubbliche statali, nonché al personale militare in attività di servizio ovvero in posizione ausiliaria Si tratta di una tessera elettronica personale di riconoscimento "a vista" destinata ai dipendenti della pubblica amministrazione che: è valida per l'espatrio consente l'accesso ai servizi digitali della pubblica amministrazione (come previsto dal Codice dell'Amministrazione Digitale) È una carta elettronica multiservizi su cui è possibile aggiungere informazioni per fruire di servizi specifici   2. Le caratteristiche della tessera Fotografia del titolare Firma del Titolare Dati personali Firma dell'Autorità che rilascia il Documento Chip a Contatto Chip Senza Contatto Stringa ICAO Campi Opzionali   3. Le funzioni della tessera Servizi base: Identificazione a vista Autenticazione in rete attraverso certificati di tipo CNS Servizi opzionali: Firma elettronica qualificata o digitale Controllo accessi Rilevamento presenza Accesso alla postazione di lavoro Accesso ad aree riservate Accesso alla mensa Accesso sicuro alla postazione di lavoro Posta elettronica certificata Posta elettronica sicura (riservatezza ed integrità) La tessera potrà essere utilizzata anche come strumento di accesso alle convenzioni previste per i dipendenti della pubblica amministrazione centrale e locale (sconti per l'ingresso a musei e biblioteche, servizi di carta fidelity nel settore dei trasporti, ecc.). 4. Il contesto normativo 1. D.P.R. n.851 del 1967 2. Introdotta con il vecchio Codice dell'Amministrazione Digitale (CAD) - D.Lgs. n.82 del 2005 Mod. AT "cartaceo" 3. D.P.C.M. del 24 maggio 2010 - Regole tecniche delle Tessere di riconoscimento (mod. AT) di cui al D.P.R. n. 851 del 1967 rilasciate con modalità elettronica dalle Amministrazioni dello Stato, ai sensi dell'articolo 66, comma 88, del decreto legislativo n. 82 del 2005 Modello AT Elettronico Carte multiservizi delle pubbliche amministrazioni 5.       I benefici per la pubblica amministrazione