DIVISIONE COMPETENZE TRA ORGANI DI GOVERNO E DI GESTIONE



(continua a leggere)


INPS: CODICE DIPENDENTI PART-TIME



































































































REPUBBLICA ITALIANA REPUBBLICA ITALIANA In nome del Popolo Italiano IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE N. 3225 REG. SENT.             ANNO 2006 N.      136      REG. RIC. PER LA TOSCANA             ANNO 1994 - II^ SEZIONE - ha pronunciato la seguente: S E N T E N Z A sul ricorso n. 136/1994 proposto da BONACCORSI Stefano, rappresentato e difeso dall'avv. Roberto Righi ed elettivamente domiciliato presso lo studio di tale difensore in Firenze, Via Lamarmora n. 14; c o n t r o - il Comune di Larciano, in persona del Sindaco pro tempore, non costituitosi in giudizio; e   n e i   c o n f r o n t i del Ministero dell'Interno, in persona del Ministro pro tempore, non costituitosi in giudizio; p e r   l ‘ a n n u l l a m e n t o A) della delibera di giunta con cui il Comune intimato ha deciso di ripartire, con apposita direttiva fra i singoli componenti dell'Ufficio di Polizia Municipale talune materie "ritenute rilevanti per la vigilanza dell'assetto del territorio" disponendo che "l'attività a costoro affidata doveva essere svolta previa informazione e direttive con gli assessori competenti; B) della nota del 6 novembre 1993, con cui il Segretario comunale aveva comunicato il contenuto della suddetta direttiva; Visto il ricorso e la relativa documentazione; Visti gli atti tutti della causa; Udito, alla pubblica udienza del 13 aprile 2006 - relatore il Consigliere Vincenzo Fiorentino -,