ELENCHI ANAGRAFICI SOLO IN FORMA ANONIMA



(continua a leggere)


COSAP: CONTROVERSIE AL GIUDICE ORDINARIO



































































































Rilascio elenchi anagrafici dei Capifamiglia a consigliere regionale Rilascio elenchi anagrafici dei Capifamiglia a consigliere regionale Un Consigliere Regionale ha richiesto a più Comuni l'elenco dei capifamiglia residenti specificando che sono necessari " per l'espletamento del mandato amministrativo". E' possibile rilasciare detto elenco nominativo, visto il D.L. 30-06-2003 n. 196 e il provvedimento del Garante del 12-02-2004 oppure è possibile rilasciare solo copie delle liste elettorali quando però la richiesta è finalizzata ad esclusivo uso di pubblica utilità? Gradirei una risposta urgente , utile anche per i colleghi di altri Comuni che hanno avuto la stessa richiesta. Si osserva, anche come sostenuto dall’Autorità del Garante, che il diritto di accesso deve essere coordinato con la normativa anagrafica. In merito, si osserva che l’art. 34 del D.P.R. 30.5.1989, n. 223, consente il rilascio, anche periodico, di elenchi degli iscritti nell’anagrafe della popolazione residente alle sole amministrazioni pubbliche – individuate dall’art. 2, comma 1, del D.Lgs. n. 165/2001 - che ne facciano richiesta per esclusivo uso di pubblica utilità. Il successivo art. 37 fa divieto, alle persone estranee all’ufficio di anagrafe, di accedere allo stesso, nonché di consultare direttamente gli atti anagrafici, escludendo, tuttavia, da detto divieto, le persone appositamente incaricate dall’autorità giudiziaria, gli appartenenti alle forze dell’ordine ed al corpo di guardia di finanza che ne facciano apposita richiesta. Di recente l’Autorità del Garante, con provvedimento del 12 febbraio 2004, ha ritenuto che “i dati degli iscritti nelle anagrafi comunali della popolazione non possono essere forniti in alcun modo a privati per scopi di propaganda elettorale (tantomeno in forma elaborata di elenchi di intestatari di nuclei familiari), anche se il richiedente è un amministratore locale o il titolare di una carica elettiva”. Alla luce della normativa suddetta, si ritiene che la richiesta di accesso di cui all’oggetto possa essere soddisfatta, esclusivamente con il rilascio di elenchi e di supporti magnetici, a condizione che i dati anagrafici vengano resi anonimi ed aggregati per fini statistici e di ricerca. IL DIRIGENTE DELL’ AREA ANAGRAFE (Castaldo)   ......