FINANZA DI PROGETTO: PERCORSO PER LA SCELTA DEL PROMOTORE



(continua a leggere)


IMPUGNAZIONE DELL’AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA



































































































                        REPUBBLICA ITALIANA                              N.  6847/04 REG.DEC.                IN NOME DEL POPOLO ITALIANO                                  N. 3485/02 REG.RIC. Il  Consiglio  di  Stato  in  sede  giurisdizionale,  Sezione Quinta          N. 9827/03 – 9828/03 ha pronunciato la seguente DECISIONE Sui ricorsi in appello riuniti: 1) n. 3485/02 R.G. proposto dal Comune di Milano, in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dagli Avv.ti Maria Rita Surano, Maria Teresa Maffey e Augusto Colucci, ed elettivamente domiciliato in Roma, presso lo studio dell’Avv. Raffaele Izzo, Via Cicerone n. 28; CONTRO - Antigraffiti s.p.a., in persona del legale rappresentante p.t. - Caloia s.r.l., in persona del legale rappresentante p.t., anche in qualità di mandataria dell’ATI con la Ferri s.r.l., la Ravelli s.r.l. e la Pam s.r.l., entrambe rappresentate e difese dagli Avv.ti  Maura Carta, Mario Bucello, Simona Viola e Prof. Marcello Molè, ed elettivamente domiciliate presso lo studio di quest’ultimo, in Roma, via delle Quattro Fontane n. 15; e nei confronti di - Santino & Mario Beraud s.p.a., in persona del legale rappresentante p.t., anche nella sua qualità di mandataria della costituenda ATI con le Soc. Trivella s.p.a., Seli Manutenzioni Generali s.r.l., Donelli s.r.l. e Termoisover – ind s.r.l., rappresentata e difesa dagli Avv.ti Roberto Golda Perini e Giovanni Crisostomo Sciacca, ed elettivamente domiciliata presso lo studio di quest’ultimo, in Roma, Via della Vite n. 7; PER L'ANNULLAMENTO Della sentenza resa dal T.A.R. per la Lombardia, Milano, Sez. III, n. 1140/02, pubblicata in data 18 marzo 2002. 2)  n. 9827/03 R.G. proposto dalla Antigraffiti s.p.a., in persona del legale rappresentante p.t. e dalla Caloia s.r.l., in persona del legale rappresentante p.t., anche in qualità di mandataria dell’ATI con la Ferri s.r.l., la Ravelli s.r.l. e la Pam s.r.l., entrambe rappresentate e difese dagli Avv.ti  Maura Carta, Mario Bucello, Simona Viola e Prof. Marcello Molè, ed elettivamente domiciliate presso lo studio di quest’ultimo, in Roma, Via Delle Quattro Fontane n. 15; CONTRO  - Comune di Milano, in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dagli Avv.ti Maria Rita Surano, Maria Teresa Maffey e Raffaele Izzo, ed elettivamente domiciliato in Roma, presso lo studio di quest’ultimo, Via Cicerone n. 28; e nei confronti di -                      Santino & Mario Beraud s.p.a., in persona del legale rappresentante p.t., anche nella sua qualità di mandataria della costituenda ATI con le Soc. Trivella s.p.a., Seli Manutenzioni Generali s.r.l., Donelli s.r.l. e Termoisover – ind s.r.l., non costituita in giudizio; PER L'ANNULLAMENTO Della sentenza resa dal T.A.R. per la Lombardia, Milano, Sez. III, n. 3724/03, pubblicata in data 9 settembre 2003. 3)  n. 9828/03 R.G. proposto dalla Antigraffiti s.p.a., in persona del legale rappresentante p.t. e dalla Caloia s.r.l., in persona del legale rappresentante p.t., anche in qualità di mandataria dell’ATI con la Ferri s.r.l., la Ravelli s.r.l. e la Pam s.r.l., entrambe rappresentate e difese dagli Avv.ti  Maura Carta, Mario Bucello, Simona Viola e Prof. Marcello Molè, ed elettivamente domiciliate presso lo studio di quest’ultimo, in Roma, Via Delle Quattro Fontane n. 15; CONTRO  - Comune di Milano, in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dagli Avv.ti Maria Rita Surano, Maria Teresa Maffey e Raffaele Izzo, ed elettivamente domiciliato in Roma, presso lo studio di quest’ultimo, Via Cicerone n. 28; e nei confronti di  - Cooperativa di Costruzioni Lavoranti Muratori s.r.l., in persona del legale rappresentante p.t.;  - CO.EDIL s.r.l., in persona del legale rappresentante p.t.;  - CILE Compagnia Italiana Lavori Edili s.p.a., in persona del legale rappresentante p.t.;  - Consorzio Nazionale Cooperative di Produzione Lavoro “Ciro Menotti”, in persona del legale rappresentante p.t.; PER L'ANNULLAMENTO Della sentenza resa dal T.A.R. per la Lombardia, Milano, Sez. III, n. 3723/03, pubblicata in data 9 settembre 2003. Visti i ricorsi in appello con i relativi allegati; Visti gli atti di costituzione in giudizio della Antigraffiti s.p.a. e della Caloia s.r.l., della Santino & Mario Beraud s.p.a. e del Comune di Milano; Viste le memorie prodotte dalle parti a sostegno delle proprie conclusioni; Visti gli atti tutti della causa; Nominato relatore il Consigliere Michele Corradino; Uditi alla pubblica udienza del 23.3.2004 gli avv.ti R. Maffey, Colucci e Sciacca come da verbale d’udienza; Ritenuto in fatto e considerato in diritto quanto segue: F A T T O Il Comune di Milano, con avviso del 7 giugno 2000, promuoveva, avvalendosi dell’istituto della finanza di progetto previsto dagli artt. 37 bis e seguenti della legge n. 109 del 1994, la procedura di aggiudicazione della concessione per la ripulitura dai graffiti delle facciate degli stabili di proprietà pubblica e/o privata, e per la conseguente gestione del servizio di manutenzione. Fra i progetti pervenuti veniva scelto quello presentato dalla ATI Caloia, che assumeva la qualifica di soggetto promotore. Il Comune provvedeva, quindi, ad indire la gara ex art. 37 quater, comma primo, lett. a) della legge n. 109/94 per la scelta dei concorrenti da porre a confronto con il promotore, sulla base del progetto da quest’ultimo predisposto. Con sentenza n. 1140 del 18 marzo 2003, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia, Milano, Sez. III, accoglieva il ricorso con il quale la Caloia s.r.l. e la Antigraffiti s.p.a., società di progetto dallo stesso promotore costituita ai sensi dell’art. 37 quinques della legge 109/94, impugnavano la determinaz......