INAIL: RATEIZZAZIONE PREMIO AUTOLIQUIDAZIONE



(continua a leggere)


Animali domestici: tessera sanitaria digitale



































































































10 dicembre 2010 10 dicembre 2010 Direzione Centrale Rischi Ufficio Entrate Prot.INAIL.60010.10/12/2010.0008920 Alle Strutture Centrali e Territoriali    Oggetto: - Autoliquidazione 2010/2011. Agevolazioni contributive. Modifica del modulo per la dichiarazione delle retribuzioni (1031). Si illustrano le agevolazioni contributive che si applicano all'autoliquidazione 2010/2011, da indicare nel modulo della dichiarazione delle retribuzioni1, nonché le percentuali di riduzione da applicare al premio, previste a favore di alcune categorie di imprese. Le indicazioni sono fornite a legislazione vigente e potrebbero subire variazioni, qualora la "Legge di stabilità" per l'anno 2011, in corso approvazione, modifichi l'ambito applicativo di dette riduzioni. A vantaggio delle Sedi, è riportato il codice identificativo di ciascuna agevolazione all'interno della procedura di gestione (GRA). Riduzione per il settore edile (codice 103) La riduzione contributiva per il settore edile per l'anno 2010 è stata confermata nella misura dell'11,50 % dal decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 4 ottobre 2010, in corso di pubblicazione e si applica alla sola regolazione 2010. La riduzione è prevista a favore dei datori di lavoro che occupano operai con orario di lavoro di 40 ore settimanali e alle società cooperative di produzione e lavoro per i soci lavoratori, esercenti attività edili, a condizione che siano in possesso dei requisiti previsti dalla vigente normativa specifica2 e generale3. Per le condizioni di accesso al beneficio (requisiti, adempimenti del datore di lavoro, adempimenti di Sede), si conferma quanto indicato con la nota prot. 10792 del 16.12.2009 in occasione dell'autoliquidazione 2009/2010. Riduzione dei premi speciali unitari per le imprese artigiane del settore autotrasporto (codice 778) Ai premi speciali unitari dovuti per l'anno 2010 dalle imprese artigiane del settore autotrasporto di merci in conto terzi, classificate alle voci di tariffa 9121 e 9123, si applica la riduzione del 14,50%.4 Tale riduzione si applica alla sola regolazione 2010 ed è strettamente connessa alla voce di tariffa, pertanto, i componenti del nucleo artigiano (titolari, soci, collaboratori familiari, associati in partecipazione), che svolgono più di una lavorazione, devono applicare la riduzione alla sola percentuale di premio speciale unitario relativa all'autotrasporto. Si ricorda che per l'anno 2010 è stata, altresì, approvata la riduzione dei tassi medi di tariffa per le voci 9121 e 9123 delle Gestioni industria, artigianato e terziario, a seguito della quale, nel mese di maggio, sono stati rielaborati i tassi per l'anno 2010 ed è stato inviato alle imprese interessate il mod. 20SM relativo alla comunicazione del tasso applicato per l'anno in corso5. Riduzione per il settore della pesca (codice 105) La riduzione è fissata nella misura dell'80 % del premio, sia per la regolazione che per la rata, e si applica alle imprese, con o senza dipendenti (autonomi, cooperative), che esercitano la pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari6. Reimpiego di personale con qualifica dirigenziale (codice 109) Per le imprese che occupano meno di 250 dipendenti e per i consorzi tra di esse che assumono, anche con contratto di lavoro a termine, dirigenti privi di occupazione, è prevista la riduzione del premio nella misura del 50%7, sia in regolazione che in rata. L'agevolazione è concessa dalle Agenzie per l'impiego e si applica per un periodo non superiore a dodici mesi, a condizione che l'impresa sia in possesso dei requisiti per il DURC.  Incentivi per l'inserimento lavorativo dei disabili (codici 106 e 108) Il beneficio della fiscalizzazione del premio nelle misure del 50% e del 100%,8 sia in regolazione che in rata, si applica esclusivamente ai datori di lavoro che entro il 31 dicembre 2007 avevano stipulato, con gli uffici competenti, una convenzione per l'inserimento lavorativo dei disabili. Lo sconto è applicabile per il periodo massimo di agevolazione previsto dalla singola convenzione9. Incentivi per il sostegno della maternità e paternità e per la sostituzione di lavoratori in congedo  (codice 107) Lo sgravio contributivo10 si applica alle aziende con meno di 20 dipendenti che assumono lavoratori con contratto a tempo determinato o temporaneo, in sostituzione di lavoratori in congedo per maternità e paternità. La riduzione è pari al 50% dei premi dovuti per i lavoratori assunti, fino al compimento di un anno di età del figlio della lavoratrice o del lavoratore in congedo o per un anno dall'accoglienza del minore adottato o in affidamento e si applica sia alla regolazione che alla rata, a condizione che il datore di lavoro sia in possesso dei requisiti per il DURC. Riduzioni per i contratti di formazione e lavoro I contratti di formazione e lavoro continuano a trovare applicazione soltanto per la Pubblica Amministrazione11. Le riduzioni sono pari al 25% o al 50%, a seconda che il datore di lavoro pubblico operi rispettivamente nel Centro-Nord o nel Mezzogiorno. Nel modulo della dichiarazione delle retribuzioni devono essere indicate, come di consueto, le quote di retribuzione parzialmente esenti, con il relativo codice. Riduzioni per i contratti di inserimento Ai datori di lavoro che assumono con contratti di inserimento si applica una riduzione a seconda dei casi pari al 25%, 40%, 50% e 100%, in presenza delle condizioni previste dal decreto legislativo n. 276/200312 e dal regolamento CE n. 2204/200213. Nel modulo della dichiarazione delle retribuzioni devono essere indicate, come di consueto, le quote di retribuzione parzialmente o totalmente esenti, con il relativo codice. Riduzione del premio per le PAT con sede lavori a Campione d'Italia (codice  agevolazione 003) Anche per l'autoliquidazione 2010/2011, al premio calcolato per le PAT con sede lavori a Campione d'Italia è applicata la riduzione del 50%, sia in regolazione che in rata14. Riduzione del premio per le cooperative e loro consorzi operanti in territori montani svantaggiati e particolarmente svantaggiati (codici 005 e  025) A favore delle imprese cooperative e loro consorzi che manipolano, trasformano e commercializzano prodotti agricoli e zootecnici15 sono previste specifiche riduzioni contributive16. Al momento, alla regolazione del premio relativa all'anno 2010, si applica: a) per il periodo dal 1° gennaio al 31 luglio 201017 - la riduzione del 75% prevista per le imprese operanti nei territori montani particolarmente svantaggiati - la riduzione del 68% prevista per le imprese operanti nelle zone agricole svantaggiate b) per il periodo dal 1° agosto al 31 dicembre 201018 - la riduzione del 70% prevista per le imprese operanti nei territori montani particolarmente svantaggiati - la riduzione del 40% prevista per le imprese operanti nelle zone agricole svantaggiate.   Al  momento, alla rata di premio per l'anno 2011, si applica: - la riduzione del 70% prevista per le imprese operanti nei territori montani particolarmente svantaggiati - la riduzione del 40% prevista per le imprese operanti nelle zone agricole svantaggiate. Poiché il disegno di legge di stabilità per l'anno 2011, all'articolo 1, comma 45, stabilisce che siano applicate......