INDENNITA' DI TRASFERTA



(continua a leggere)


AGGIORNATO IL PROGRAMMA DMA



































































































Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Circolare n. 7 - Roma, 24 Gennaio 2006 Soppressione indennitÓ di trasferta e indennitÓ supplementari sui titoli di viaggio- Legge n. 266 del 23.12.2005 (Legge Finanziaria per l'anno 2006) Direzione Centrale Sviluppo e Gestione risorse umane Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore generale Medico legale e Dirigenti Medici e, per conoscenza, Al Presidente Ai Consiglieri di Amministrazione Al Presidente e ai Membri del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza Al Presidente e ai Membri del Collegio dei Sindaci Al Magistrato della Corte dei Conti delegato all'esercizio del controllo Ai Presidenti dei Comitati amministratori di fondi, gestioni e casse Al Presidente della Commissione centrale per l'accertamento e la riscossione dei contributi agricoli unificati Ai Presidenti dei Comitati regionali Ai Presidenti dei Comitati provinciali OGGETTO: Soppressione indennitÓ di trasferta e indennitÓ supplementari sui titoli di viaggio- Legge n. 266 del 23.12.2005 (Legge Finanziaria per l'anno 2006) SOMMARIO: Soppressione indennitÓ di trasferta e indennitÓ supplementari sui titoli di viaggio -Legge n. 266 del 23.12.2005 (Legge Finanziaria per l'anno 2006) Si comunica che la legge n. 266 del 23.12.2005 - legge finanziaria per l'anno 2006 - ha disposto all'art. 1, commi 213 e seguenti la soppressione per tutto il personale delle amministrazioni pubbliche, di cui all'art. 1, comma 2 del D. Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001: 1. dell'indennitÓ di trasferta; 2. delle indennitÓ supplementari sui titoli di viaggio. In particolare, il comma 214 della citata legge stabilisce che le singole amministrazioni adottino con gli atti previsti dai rispettivi ordinamenti le conseguenti determinazioni, anche in deroga a specifiche disposizioni di legge e contrattuali. Pertanto con la presente circolare si dispone che dal 1 gennaio 2006 non Ŕ pi¨ possibile liquidare: - l'indennitÓ di trasferta prevista: - dall'art. 21, comma 2 lettera a), del CCNL 14.2.2001 per il personale appartenente alle Aree A, B e C, ai ruoli ad esaurimento ex art. 15 L. n. 88/1989, per i professionisti e i medici; - dall'art. 4, comma 2 lettera a), dell'Accordo del 18.11.2004 relativo alla sequenza contrattuale di cui agli artt. 36 e 46 del CCNL 5.4.2001, per il personale dirigente di prima e seconda fascia. - le indennitÓ supplementari sui titoli di viaggio pari al 5% del costo del biglietto aereo e al 10% di quello per treno, autobus e nave previste: - dall'art. 21, comma 2 lettera c), del CCNL 14.2.2001 per il personale appartenente alle Aree A, B e C, ai ruoli ad esaurimento ex art. 15 L. n. 88/1989, per i professionisti e i medici; - dall'art. 4, comma 2 lettera c), dell'Accordo del 18.11.2004 relativo alla sequenza contrattuale di cui agli artt. 36 e 46 del CCNL 5.4.2001, per il personale dirigente. Ai sensi del comma 215 della predetta legge, tutte le indennitÓ collegate a specifiche posizioni d'impiego o comunque rapportate all'indennitÓ di trasferta restano invece stabilite nella misura prevista dalle vigenti disposizioni contrattuali e regolamentari. Resta invariata la disciplina dettata dalla circolare n. 113/03 relativamente al rimborso delle spese connesse alla trasferta, ad eccezione del rimborso delle spese di viaggio aereo da corrispondere, ai sensi del comma 216 della legge finanziaria, al personale che si reca in missione all'estero, nel limite del costo del biglietto per la classe economica indipendentemente dalla durata del viaggio. Per effetto del successivo comma 217 inoltre non Ŕ pi¨ dovuta la maggiorazione sull'indennitÓ di trasferta prevista per le missioni all'estero. La normativa incompatibile con le presenti disposizioni Ŕ disapplicata dal 1 gennaio 2006. Il Direttore Generale Crecco ......