ISCRIZIONE DI EX CITTADINI ITALIANI



(continua a leggere)


ASSESSORI: LA REVOCA E’ UN ATTO POLITICO



































































































ANAGRAFE ANAGRAFE Generalità ex cittadini italiani. Si desidera conoscere l' esatta procedura affinchè una ex cittadina italiana nata in questo Comune venga iscritta in anagrafe. La stessa ha passaporto italiano dal quale risulta un cognome diverso (quello del marito) e nome Pina invece di Giuseppa; Nell' atto di nascita non risulta alcuna annotazione di perdita della cittadinanza italiana. Ringraziando si porgono distinti saluti Pietro Ferrara Responsabile Servizi Demografici La normativa anagrafica prevede che chi trasferisce la residenza dall'estero debba comprovare, all'atto della dichiarazione di cui all'art. 13, comma 1, lett. a, del D.P.R. n. 223/1989, la propria identità mediante l'esibizione del passaporto o di altro documento equipollente. Ai fini dell' individuazione della corretta identità dei cittadini stranieri è, quindi, necessario fare riferimento all'art. 14 del succitato D.P.R., all'art. 24 della Legge n. 218/1995 (riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato), nonché alle convenzioni sottoscritte dall'Italia e dai vari Stati esteri. Pertanto, l'ufficiale d'anagrafe iscriverà il cittadino straniero con i dati (stesso cognome, nome, luogo e data di nascita) desunti dal passaporto o da altri documenti autentici, legalizzati dalle competenti Autorità dello Stato di provenienza, tradotti e legalizzati, ove necessario. Nell' evenienza in cui emergano discordanze fra i dati riportati in tali ultimi atti, si renderà necessario acquisire un' attestazione consolare, tradotta e legalizzata, ove previsto, recante le esatte generalità. Ove risulti ancora in possesso della cittadinanza italiana, l' interessata potrà avvalersi delle norme relative alle dichiarazioni sostitutive. IL DIRIGENTE DELL'AREA ANAGRAFE (Castaldo) QUESITO DEL 14/01/2005   ......