LE OFFERTE ANOMALE VANNO VALUTATE IN CONTRADDITTORIO



(continua a leggere)


Limiti all'installazione di impianti emittenti onde elettromagnetiche



































































































CONSIGLIO DI STATO, SEZ CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV – Ordinanza 31 luglio 2002 n. 3245 – Pres. Trotta, Est. Saltelli – ACOP – Appalti Costruzioni Progettazioni s.r.l. (Avv.F. Francario) c. Ministero della Difesa (Avv. Stato D. Ranucci) e Ditta Costruzioni Zinzi s.r.l. (Avv. G. Vitello). Per l’annullamento Dell’ordinanza del TAR LAZIO, ROMA, Sezione I BIS n. 2747/2002, resa tra le parti, concernente APPALTO PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE PALAZZINA VOLO ECC. C/O AEROPORTO GROSSETO; Visti gli atti e documenti depositati con l’appello; Vista l’ordinanza di reiezione della domanda cautelare proposta in primo grado; Visto l’atto di costituzione in giudizio di: DITTA COSTRUZIONI ZINZI S.R.L. MINISTERO DELLA DIFESA Udito il relatore Cons. Carlo Saltelli e uditi, altresì, per le parti l’Avvocato dello Stato D. Ranucci, gli avvocati F. Francario e L. Di Raimondo su delega dell’avv. G. Vitello; Rilevato che il bando di gara prevedeva espressamente che la valutazione delle offerte anomale sarebbe avvenuta ai sensi dell’art. 21, co. I bis della legge 11.2.1994 n. 109, il quale richiama espressamente l’articolo 30 della direttiva 93/37/CEE del Consiglio del 14.06.93; Che pertanto la verifica dell’anomalia andava espletata in contraddittorio, come precisato dalla sentenza della Corte di Giustizia, sez. VI, 27 novembre 2001 (in causa C-285/99 e C-286/99) con riguardo alle giustificazioni fornite circa la specifica composizione delle offerte; P.Q.M. Accoglie l’appello (Ricorso numero: 5706/2002) e, per l’effetto, in riforma dell’ordinanza impugnata, accoglie l’istanza cautelare in primo grado e ordina all’Amministrazione appaltatrice di procedere alla verifica dell’anomalia dell’offerta in contraddittorio, secondo le puntuali indicazioni contenute nella sentenza 27 novembre 2001 della Corte di Giustizia (Sez. VI). La presente ordinanza sarà eseguita dalla Amministrazione ed è depositata presso la segreteria della Sezione che provvederà a darne comunicazione alle parti. Roma, 30 luglio 2002. Depositata il 31 luglio 2002.   ......