MODELLO CUD 2005



(continua a leggere)


REDDITO MINIMO DI INSERIMENTO FUORI DAL PATTO DI STABILITA’



































































































N N. I / 1 / 192161 /04 protocollo   Direzione Centrale Gestione Tributi Approvazione dello schema di certificazione unica “CUD 2005”, con le relative istruzioni, nonché definizione delle modalità di certificazione dei redditi diversi di natura finanziaria.   IL DIRETTORE DELL’AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: 1. Approvazione dello schema di certificazione dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati nonché dei contributi previdenziali e assistenziali. 1.1. E’ approvato lo schema di certificazione unica “CUD 2005”, unitamente alle informazioni per il contribuente (Allegato 1), da utilizzare ai fini dell’attestazione dell’ammontare complessivo dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati, di cui agli articoli 49 e 50 del TUIR, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, corrisposti nell’anno 2004 ed assoggettati a tassazione ordinaria o separata - arretrati di anni precedenti, indennità di fine rapporto, compresi i relativi acconti ed anticipazioni, erogati nell’anno 2004 a seguito di cessazioni avvenute a partire dal 1974 o non ancora avvenute e prestazioni pensionistiche di cui al D.Lgs. n. 124 del 1993 erogate in forma di capitale - delle relative ritenute di acconto operate, delle detrazioni effettuate, dei dati previdenziali ed assistenziali relativi alla contribuzione versata o dovuta all’INPS, all’INPDAP e all’IPOST. 1.2. Sono altresì approvate: a) le istruzioni per il datore di lavoro, ente pensionistico o altro sostituto d’imposta per la compilazione dei dati fiscali (Allegato 2); b) le istruzioni per il datore di lavoro, ente pensionistico o altro sostituto d’imposta per la compilazione dei dati previdenziali e assistenziali INPS, INPDAP e IPOST (Allegato 3). 1.3. Il datore di lavoro, ente pensionistico o altro sostituto d’imposta deve compilare la certificazione secondo le istruzioni di cui agli allegati 2 e 3 e deve rilasciarla in duplice copia al contribuente, unitamente alle informazioni contenute nel predetto Allegato 1, entro i termini previsti dall’articolo 4, comma 6-quater, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni. La certificazione può essere sottoscritta anche mediante sistemi di elaborazione automatica. 1.4. L’esposizione dei dati da indicare nella certificazione CUD 2005 deve rispettare la sequenza, la denominazione e l’indicazione del numero progressivo dei campi ivi previsti. Relativamente ai campi non compilati, i predetti dati possono essere omessi se tale modalità risulti più agevole per il datore di lavoro. Qualora si renda necessario certificare distinte situazioni per lo stesso sostituito, possono essere utilizzati ulteriori righi, numerandoli progressivamente, nel rispetto della sequenza numerica dei punti prevista dallo schema di certificazione. La medesima certificazione può essere redatta anche con veste grafica diversa da quella utilizzata nello schema allegato. 1.5. Lo schema di certificazione CUD 2005 può essere utilizzato anche per certificare i dati relativi a periodi successivi al 2004 fino alla approvazione di un nuovo schema di certificazione. In tal caso i riferimenti agli anni 2004 e 2005 contenuti nello schema di certificazione e nelle relative istruzioni devono intendersi riferiti a periodi successivi. I dati previdenziali e assistenziali, per i periodi successivi al 2004, potranno subire variazioni, in relazione a quanto disposto dall’articolo 44, comma 9 del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, sulla mensilizzazione dei flussi retributivi dal mese di gennaio 2005, in merito alla quale saranno impartite dall’INPS le istruzioni operative. 2. Certificazioni relative ai contributi INPS. 2.1. La certificazione CUD 2005 deve essere rilasciata, limitatamente ai dati previdenziali ed assistenziali relativi all’INPS, anche dai datori di lavoro non sostituti di imposta già tenuti alla presentazione delle denunce individuali delle retribuzioni dei lavoratori dipendenti previste dall’articolo 4 del decreto-legge 6 luglio 1978, n. 352, convertito, con modificazioni, dalla legge 4