MUTUI SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI



(continua a leggere)


Responsabilità dell'organismo interno di valutazione



































































































       AVVISO ALLA CLIENTELA Erogazione prestiti relativi al Piano straordinario per la messa in sicurezza degli edifici scolastici Si rammenta che le eventuali domande di erogazione previste per il 11 febbraio 2011, relative ai contratti di prestito afferenti il Piano straordinario per la messa in sicurezza degli edifici scolastici di cui all’art. 80 comma 1 della Legge 27 dicembre 2002 n.289, dovranno pervenire entro e non oltre il 31 gennaio 2011. A tal fine è possibile utilizzare il modulo di domanda di erogazione.     Roma, 20 gennaio 2011   ______________________________-      DOMANDA/DICHIARAZIONE AI FINI DELL’EROGAZIONE ( interventi per la messa in sicurezza degli ed. scolastici art. 80 L. 289/2002) (da prodursi su carta intestata) Cassa depositi e prestiti società per azioni Via Goito, 4 00185 ROMA Oggetto: prestito di € …………………………… posizione n. ………………….. Per ……………………………………………………………………………………………………. Piano Straordinario per la messa in sicurezza degli edifici scolastici - Legge 27 dicembre 2002, n.289 art.80, c.21 Codice progetto n: ………………. richiesta di erogazione per [prima rata di acconto] - [seconda rata di acconto] - [rata di saldo] Indicare la tipologia di richiesta di erogazione eliminando le opzioni non applicabili Il sottoscritto ______________________________________________, responsabile del procedimento, Visto l’art. 3 del contratto di prestito indicato in oggetto Vista la circolare della Cassa depositi e prestiti società per azioni n. 1255/05; [ RICHIEDE l’erogazione della prima rata di acconto prevista per il ______________] [ RICHIEDE l’erogazione della seconda rata di acconto prevista per il ___________ ] [ RICHIEDE l’erogazione della rata di saldo prevista per il ______ ______________] Indicare la tipologia di richiesta di erogazione eliminando le opzioni non applicabili DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ che la somministrazione richiesta corrisponde alle spese per le quali è stato contratto il prestito in oggetto, e che le medesime spese rientrano nel quadro economico generale del progetto ammesso a contributo. SI ALLEGA: o (per la prima rata di acconto): l’attestato di coerenza regionale (previsto dal comma 6 art. 3 della Intesa istituzionale n. 880 del 13 ottobre 2006). o (per la seconda rata di acconto): attestazione della Regione di presa d’atto dei documenti giustificativi di spesa riferiti alla prima rata di acconto erogata in conto mutuo. o (per la rata di saldo): la comunicazione della Regione di presa d’atto dell’avvenuta approvazione da parte dell’ente beneficiario dell’atto di collaudo o del certificato di regolare esecuzione lavori   ___________________ (luogo e data)                                                                      Il Responsabile   Referente ____________________......