NUOVE FARMACIE PER ESIGENZE TOPOGRAFICHE O DI VIABILITÀ



(continua a leggere)


I dubbi interpretativi sui tributi locali deve risolverli il comune



































































































n n. 248/02 Reg. Dec. nn. 636/99 e 684/99 Reg. Gen   REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER L’ABRUZZO Sezione Staccata di Pescara composto dai signori: Dott. Antonio Catoni                  Presidente Dott. Michele Eliantonio              Consigliere, relatore Dott. Mario Di Giuseppe              Consigliere ha pronunciato la seguente   S E N T E N Z A   sui ricorsi nn. 636/99 e 684/99, entrambi proposti da Di Nella Carmela, rappresentata e difesa dagli avv.ti Marcello Russo ed Alberto Paone, elettivamente domiciliata presso il primo difensore in Pescara, via Vittoria Colonna, 31; contro - la Regione Abruzzo, in persona del Presidente pro-tempore, rappresentato e difeso dall’Avvocatura distrettuale dello Stato di L’Aquila presso cui domicilia; - il Comune di Paglieta, in persona del Sindaco pro-tempore, rappresentato e difeso dagli avv. Costantino Tessarolo e Carlo Antonio Mimola, elettivamente domiciliato presso il secondo difensore in Pescara, via del Bagno Borbonico, 15; e nei confronti dell’Azienda USL di Lancano-Vasto, non costituita in giudizio; per l’annullamento quanto al ricorso n. 633/99: della deliberazione 2 giugno 1999, n. 1224, della Giunta regionale d’Abruzzo di revisione della pianta organica delle farmacie del Comune di Paglieta; quanto al ricorso n. 684/99: della deliberazione 28 agosto 1999, n. 52, con la quale il Consiglio comunale di Paglieta ha esercitato il diritto di prelazione per l’esercizio della nuova farmacia.   Visti i ricorsi con i relativi allegati; Visti gli atti di costituzione in giudizio del Regione Abruzzo e del Comune di Paglieta; Vista l’ordinanza collegiale 23 settembre 1999, n. 353, con la quale è stata accolta la domanda incidentale di sospensione del provvedimento impugnato con il primo ricorso; Vista l’ordinanza collegiale 21 ottobre 1999, n. 392, con la quale è stata accolta la domanda incidentale di sospensione del provvedimento impugnato con il secondo ricorso; Viste le memorie prodotte dalle parti a sostegno delle proprie ragioni; Visti gli atti tutti del giudizio; Udito alla pubblica udienza del 24 gennaio 2002 il relatore consigliere Michele Eliantonio e uditi, altresì, l’avv. Marcello Russo per la parte ricorrente, l’avv. dello Stato Fabrizio Urbani Neri per la Regione Abruzzo e l’avv. Gianrocco Catalano – su delega dell’avv. Costantino Tessarolo – per il Comune di Paglieta; Ritenuto in fatto e considerato in diritto quanto segue:   F A T T O   La sig.ra Carmela Di Nella, titolare dell’unica sede farmaceutica esistente nel Comune di Paglieta, ha riferito che nel corso degli ultimi anni il Comune aveva più volte chiesto l’istituzione di una seconda sede farma......