PERMESSO DI SOGGIORNO TELEMATICO



(continua a leggere)


ABILITAZIONE UFFICIALI DI STATO CIVILE



































































































PERMESSI DI SOGGIORNO: PERMESSI DI SOGGIORNO: DAL 6 NOVEMBRE UN NUOVO SISTEMA TELEMATICO AL SERVIZIO DEI CITTADINI EXTRACOMUNITARI PER RILASCIO E RINNOVO La fase pilota del progetto avviata in cinque province italiane si è avvalsa della collaborazione di Poste Italiane e della partecipazione dell’ANCI e degli Istituti di Patronato Prato, Ancona, Frosinone, Brindisi e Verbano-Cusio-Ossola sono le cinque province interessate alla fase pilota, di tre settimane, per la sperimentazione del un nuovo sistema telematico per il rilascio ed il rinnovo del permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari. La semplificazione e la riduzione dei tempi delle attuali procedure, nonché un recupero di risorse umane da parte degli Uffici Immigrazione delle Questure, gli obiettivi fondamentali dell'iniziativa voluta dal Ministero dell'Interno, che si avvale della collaborazione di Poste Italiane e della partecipazione dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) e degli Istituti di Patronato. Nel nuovo sistema, gli Uffici postali abilitati (il loro elenco è disponibile on line su www.portaleimmigrazione.it) costituiranno l´unico punto di raccolta delle richieste di rilascio e di rinnovo del permesso di soggiorno. Sarà presso l’Ufficio postale, all’atto della presentazione della richiesta, che avverrà l’identificazione del cittadino straniero tramite l’esibizione del passaporto in corso di validità e verrà rilasciata una ricevuta, che sostituisce a tutti gli effetti il cedolino attualmente rilasciato dagli uffici immigrazione. Un altro elemento che caratterizza la nuova procedura è che il cittadino straniero si recherà presso l’Ufficio Immigrazione della Questura competente per territorio, per i rilievi fotodattiloscopici e successivamente per il ritiro del permesso di soggiorno, solo dopo aver ricevuto una raccomandata di convocazione ed una specifica comunicazione. Va evidenziato che mentre la presentazione delle richieste potrà essere effettuata solo presso gli uffici postali abilitati, il kit contenente la modulistica per il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno sarà disponibile presso tutti gli Uffici postali delle cinque province pilota. Il nuovo sistema, già nella fase pilota, prevede il coinvolgimento dei Comuni e dei Patronati, che, grazie alle loro conoscenze e con risorse professionali specializzate, forniranno ai cittadini stranieri un gratuito e qualificato servizio di assistenza per la compilazione delle richieste. E´ in questa fase che saranno valorizzate le buone prassi maturate dai Comuni in questi anni. Alla fine della fase pilota, previa comunicazione della data di inizio, le nuove procedure saranno estese a tutte le province italiane nelle quali saranno abilitati all’accettazione delle richieste 5.332 uffici postali (anche l´elenco dei 5.332 uffici postali abilitati è disponibile sul sito www.portaleimmigrazione.it). Per tale occasione sarà anche attivato un Servizio informativo di primo livello sulla nuova procedura: i cittadini stranieri potranno infatti contattare gratuitamente un Call Center automatico e multilingue, curato da ANCI in collaborazione con il Ministero dell’Interno. In relazione all’ulteriore obiettivo, voluto dal Governo, di realizzare il trasferimento delle funzioni e delle competenze amministrative in materia ai Comuni e in considerazione del ruolo essenziale che le Amministrazioni locali svolgono per la governance dell’immigrazione, il Ministero dell’Interno, ANCI e Poste Italiane hanno stabilito di dare avvio, parallelamente alla nuova procedura, ad un diverso programma triennale di sperimentazione, per definire modelli organizzativi e processi operativi sviluppati sulle buone prassi locali e alternativi a quelli che saranno a breve implementati. Fonte: Ministero dell’Interno   ......