PROGETTAZIONE: RIBASSO SULLE PRESTAZIONI ACCESSORIE



(continua a leggere)


VALUTAZIONE DEL PREZZO A BASE D'ASTA



































































































REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N.2445/2006 Reg.Dec. N. 5366 e 6589  Reg.Ric. ANNO 2005    Disp. N. 7/2006 Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) ha pronunciato la seguente DECISIONE sul ricorso in appello n. 5366/2005 proposto dalla CAMERA DI COMMERCIO, II. AA. DI FIRENZE rappresentata e difesa dagli  avv.ti Fabio Lorenzoni e Paolo Sanchini con domicilio eletto in Roma  Via del Viminale n.43 presso Fabio Lorenzoni; contro CSPE (CENTRO STUDI PROGETTAZIONE EDILIA) IN PR.E Q.MAND.RTI , RTI - ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE ARCHITETTI RTI - LANCIETTI-PASSALEVA-GIORDO ASS.-ARCHITETTI E INGEGNERI ,  RTI - MILANO PROGETTI S.P.A. ,  RTI - STUDIO LEGALE ASSOCIATO FRITTELLI & LASCIALFARI ,  RTI - ANDRE' BENAIM ,  RTI - GIANLUCA PANICHI , rappresentati e difesi dall’Avv. Leonardo Lascialfari con domicilio eletto in Roma Lungotevere Flaminio 46 - Iv B presso Gian Marco Grez; - STUDIO LEG.ASS.MORBIDELLI, BRUNI, RIGHI, TRAINA , SOC. HYDEA SRL IN PR. E MAND. ASS.NE TEMP. PREST. SERVIZII MICHELOZZI LUIGI SODI ENRICO, MANCINI GIAMPIERO,  GENTILE GIOVANNI, TORTOLI SILVIA rappresentati e difesi dagli Avv.ti Avilio Presutti E Paolo Golini con domicilio  eletto in Roma Piazza S.Salvatore in Lauro 10 presso Avilio Presutti; e sul ricorso in appello n. 6589/2005 proposto dalla SOCIETA' HYDEA SRL IN PR. E QLE MAND. ATPS , ATPS ING. MICHELOZZI LUIGI , ATPS ING. SODI ENRICO,  ATPS MANCINI GIAMPIERO, ATPS GENTILE GIOVANNI, ATPS TORTOLI SILVIA, ATPS STUDIO LEGALE ASSOC. MORBIDELLI,BRUNI,RIGHI,TRAINA, rappresentati e difesi dagli Avv. Avilio Presutti e Paolo Golini con domicilio eletto in Roma Piazza S.Salvatore in Lauro 10 presso Avilio Presutti; contro CAMERA DI COMMERCIO, II. AA. DI FIRENZE, rappresentata e difesa dagli Avv.ti Fabio Lorenzoni e Paolo Sanchini con domicilio  eletto in Roma  Via del Viminale n.43, presso Fabio Lorenzoni; e nei confronti di CENTRO STUDI PROG.EDILIZIA-CSPE IN PR. E Q.MAND.RTI, composto da C.S.P.E. ASSOCIAZ. PROFESS. ARCHITETTI, RTI - MILANOPROGETTI S.P.A., RTI - STUDIO LEG.ASS.FRITTELLI & LASCIALFARI,  RTI - ARCH. ANDRE' BENAIM, RTI - ARCH. GIANLUCA PANICHI, LANCIETTI-PASSALEVA-GIORDO ASSOCIATI-ARCHITETTI E INGEGNERI, rappresentati e difesi dall’Avv. LEONARDO LASCIALFARI con domicilio eletto in Roma  Lungotevere  Flaminio 46,  presso Gian Marco Grez;  per l’annullamento della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana, Sezione II, n. 3152/2005 (dispositivo n. 41/2005); Visti i ricorsi con i relativi allegati; Visti gli atti di costituzione in giudizio delle parti appellate; Viste le memorie prodotte dalle parti a sostegno delle rispettive difese; Visti gli atti tutti della causa; Alla pubblica udienza del 13-1-2006 relatore il Consigliere Roberto Chieppa. Uditi gli avvocati Sanchini, Lascialfari e Golini; Ritenuto e considerato in fatto e in diritto quanto segue: F A T T O    E    D I R I T T O 1. Con delibera della Giunta camerale 18.9.2002 n. 336 la Camera di Commercio di Firenze avviava una procedura aperta, ai sensi del d. leg.vo n. 157/1995, per l’affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva dei lavori di ristrutturazione dell’edificio sede della Camera di Commercio, sito a Piazza dei Giudici 3, unitamente ai servizi accessori indicati, nonché per la vendita dell’immobile denominato “Borsa Merci”, sito tra Via Por Santa Maria e Volta dei Mercanti in Firenze. Nell’allegato disciplinare al capo I°, let. D, si precisava che l’importo di Euro 1.247.038,42 riguardava l’onorario e relative spese ed era determinato sulla base delle tariffe professionali, mentre quello di Euro 95.974,42 era destinato alle prestazioni accessorie, determinate forfetariamente con riferimento ai correnti prezzi di mercato. Alla gara partecipavano 11 raggruppamenti, tra cui il C.S.P.E.  ed il costituendo raggruppamento guidato dalla mandataria Hydea S.r.l., che si collocavano - rispettivamente – al secondo posto con punti complessivi 75.89 ed al primo posto della graduatoria con punti 78,58 a seguito della conclusione dell’esame delle offerte nella seduta pubblica del 17 marzo 2003. Avendo presenziato all’apertura delle offerte economiche, il raggruppamento C.S.P.E. con nota 24.3.2003 chiedeva alla Camera di Commercio il riesame delle conclusioni della commissione, rappresentando il rischio che la stazione appaltante si accingesse a stipulare un contratto nullo con le imprese vincitrici, poiché queste avevano ottenuto il primo posto in graduatoria grazie ad un ribasso del 100% sull’importo per le prestazioni accessorie fissato dal d......