QUANTIFICATO IL CONTRIBUTO ORDINARIO 2008 ...



(continua a leggere)


...LA CUI TERZA RATA SARA' VERSATA AI COMUNI SOLO PER L'87%



































































































Comunicato del 30 ottobre 2008 Comunicato del 30 ottobre 2008 SI COMUNICA CHE IL CONTRIBUTO ORDINARIO SPETTANTE PER L’ANNO 2008, TIENE CONTO DELLE DISPOSIZIONI DI CUI AL DECRETO LEGGE 7 OTTOBRE 2008, N. 154. IN PARTICOLARE SI FA PRESENTE CHE L’ARTICOLO 2, COMMA 1, DEL CITATO DECRETO CONFERMA LA VALIDITA’ DEI DATI ATTESTATI CON IL CERTIFICATO PRODOTTO IN BASE AL DECRETO DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE DEL 17 MARZO 2008, ADOTTATO IN OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI DI CUI AI COMMI 39 E 46 DELL’ARTICOLO 2, DEL DECRETO LEGGE 3 OTTOBRE 2006, N. 262 CONVERTITO DALLA LEGGE 24 NOVEMBRE 2006, N. 286. IL SUCCESSIVO COMMA 2, STABILISCE CHE PER IL CORRENTE ANNO, I COMUNI SONO AUTORIZZATI AD ACCERTARE CONVENZIONALMENTE, A TITOLO DI TRASFERIMENTI ERARIALI, L’IMPORTO PARI ALLA DIFFERENZA TRA I MINORI CONTRIBUTI ORDINARI COMUNICATI ED ATTRIBUITI DAL MINISTERO DELL’INTERNO E DERIVANTI DALLA RIDUZIONE OPERATA SUL FONDO ORDINARIO E L’IMPORTO ATTESTATO DAL SINGOLO ENTE CON LA CERTIFICAZIONE DI CUI AL COMMA 1. PERTANTO, SULLA BASE DI QUESTE DISPOSIZIONI E’ STATO POSSIBILE QUANTIFICARE IL CONTRIBUTO ORDINARIO SPETTANTE AI SINGOLI COMUNI, CONSIDERANDO: 1.      UNA PRIMA RIDUZIONE SULLA BASE DI QUANTO ATTESTATO DAL COMUNE COME MAGGIORE GETTITO NELL’ANNO 2007, IMPORTO CHE ASSUME VALIDITA’ ANCHE PER L’ANNO 2008 (TALE VALORE E’ CONSULTABILE NELLE SPETTANZE, APRENDO LA VOCE CONTRIBUTO ORDINARIO E VISUALIZZANDO LA VOCE “RIDUZIONE PROVVISORIA PER MAGGIORE GETITO ICI PRESUNTO”);   1.      UNA SECONDA DECURTAZIONE SU BASE PROPORZIONALE, DATA DALLA DIFFERENZA FRA IL VALORE COMPLESSIVO DELLA RIDUZIONE OPERATA PER LEGGE NELL’ANNO 2008 E L’IMPORTO RISULTANTE DALLE CERTIFICAZIONI DI CUI SOPRA (VALORE CONSULTABILE ALLA VOCE “RIDUZIONE PROPORZIONALE PER MAGGIORE GETTITO ICI EDIFICI RURALI RISPETTO AL VALORE DELLA CERTIFICAZIONE”). SI SOTTOLINEA CHE L’IMPORTO PARI A QUEST’ULTIMA RIDUZIONE PROPORZIONALE POTRA’ ESSERE ACCERTATO CONVENZIONALMENTE DAGLI ENTI A TITOLO DI TRASFERIMENTI ERARIALI, AI SENSI DELL’ARTICOLO 2, COMMA 2 DEL DECRETO LEGGE N. 154 DEL 2008. EVENTUALI ULTERIORI CHIARIMENTI POTRANNO ESSERE RICHIESTI AL SEGUENTE INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA: finloc@interno.it.   ......