RETRIBUZIONE DI POSIZIONE PER I SEGRETARI



(continua a leggere)


LSU: RIVALUTATO L'ASSEGNO PER IL 2006



































































































Inpdap Inpdap Nota operativa n. 11 Roma, 08/02/2006 OGGETTO: precisazioni in merito alla retribuzione di posizione di cui all'art.41, 4░ comma, del CCNL 1998/2001 del comparto Segretari Comunali e Provinciali. Con informativa n. 20 del 13 febbraio 2002, questa Direzione ha precisato che la parte eccedente il valore massimo della retribuzione di posizione, all'oggetto indicata, incide ai fini della determinazione della quota di pensione di cui all'art.13, lettera a) del decreto legislativo n.503/1992. Successivamente, a seguito di quanto disposto dal Contratto Integrativo Nazionale in ordine alla disciplina dell'istituto contrattuale in esame, quest'Istituto ritiene opportuno ridefinire l'effettiva portata del disposto di cui all'art.41, comma 4, del CCNL Segretari Comunali e Provinciali, quadriennio 1998/2001. L'art.41, 4░ comma, stabilisce che gli Enti, nell'ambito delle risorse disponibili e nel rispetto della capacitÓ di spesa, possono corrispondere una maggiorazione della retribuzione di posizione. Il medesimo comma prevede che le condizioni, i criteri ed i parametri di riferimento per definire le predette maggiorazioni siano individuate in sede di contrattazione decentrata integrativa nazionale. In tale sede, nel delineare le caratteristiche di tale emolumento, si Ŕ stabilito che la sua erogazione Ŕ strettamente legata all'effettivo svolgimento dell'incarico conferito e che il medesimo pu˛ essere corrisposto solo previo accertamento dell'esistenza di condizioni oggettive , quali la complessitÓ funzionale ed il disagio ambientale, ma anche di condizioni soggettive, quali incarichi e progetti speciali. Tale maggiorazione della retribuzione di posizione, peraltro, deve riferirsi solo all'Ente che la eroga, ovvero nell'ipotesi in cui il segretario comunale sia collocato in posizione di disponibilitÓ non si da luogo all'erogazione della predetta maggiorazione. Da ultimo, si osserva che per gli incarichi di carattere gestionale Ŕ necessario che gli stessi siano conferiti in via temporanea e solo previo accertamento dell'inesistenza di necessarie professionalitÓ all'interno dell'Ente. Alla luce di quanto sopra esposto ed attesa la mancanza dei requisiti di cui agli artt.15 e 16 della Legge 1077/59, questo Istituto ritiene che l'emolumento di cui all'art.41, quarto comma, del CCNL 1998/01 (maggiorazione della retribuzione di posizione) sia utile alla formazione della quota di cui all'art.13 lett.b) del Decreto Legge n.503/92 (quota B). IL DIRIGENTE GENERALE Dott. Costanzo GALA F.to Dott. Gala   ......