REVISIONE DELLA NORMATIVA ANAGRAFICA



(continua a leggere)


DIMISSIONI DEI CONSIGLIERI COMUNALI



































































































Ministero dell'Interno Ministero dell'Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Prot. n. 200411159-15100/325 Roma, 14.12.2004 Roma, CIRCOLARE N. 63 - AI SIGG.RI PREFETTI DELLA REPUBBLICA L O R O S E D I - AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI 39100 B O L Z A N O - AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI 38100 T R E N T O - AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA VALLE D'AOSTA 11100 A O S T A e, per conoscenza: - AL COMMISSARIO DELLO STATO PER LA REGIONE SICILIA 90100 P A L E R M O - AL RAPPRESENTANTE DEL GOVERNO PER LA REGIONE SARDEGNA 09100 C A G L I A R I - AL GABINETTO DELL'ON.LE SIG. MINISTRO S E D E - ALL' ISPETTORATO GENERALE DI AMMINISTRAZIONE S E D E - ALL'ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Via Cesare Balbo n. 16 00184 R O M A - ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI Via dei Prefetti n. 46 00186 R O M A - ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE UFFICIALI DI STATO CIVILE ED ANAGRAFE Via dei Mille n. 35 E/F 40024 CASTEL SAN PIETRO TERME (BO) - ALLA DE.A. - Demografici Associati - c/o Amministrazione Comunale - V.le Comaschi n. 1160 56021 CASCINA (PI) - AL SERVIZIO DOCUMENTAZIONE DELLA DIREZIONE CENTRALE PER I SERVIZI DEMOGRAFICI = per gli adempimenti di competenza = S E D E OGGETTO: Costituzione del gruppo di lavoro incaricato di procedere ad uno studio finalizzato alla revisione della normativa anagrafica. Nella direttiva per l' attività amministrativa relativa all' anno 2004, è stato tra l'altro individuato l' obiettivo operativo di rivedere la normativa anagrafica alla luce dell'introduzione dell' Indice Nazionale delle Anagrafi e del Sistema di Accesso ed Interscambio Anagrafico, nonché delle novità introdotte dalla normativa sugli stranieri. La materia dell' anagrafe della popolazione residente, regolata dalla Legge 24 dicembre 1954, n. 1228 e dal D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223, è stata, peraltro, già modificata espressamente (Legge 127/1997, D.P.R. 394/99, Testo Unico 445/2000, Legge 26/2001 e D.Lgs 196/2003) e implicitamente (Legge 241/1990) da altre disposizioni. E' avvertita, pertanto, l' opportunità di procedere ad un' armonizzazione della legislazione preesistente con le normative sopravvenute e con i processi di digitalizzazione che stanno interessando le Pubbliche Amministrazioni. Peraltro, l' occasione offerta dalla direttiva potrebbe essere sfruttata anche al fine di chiarire "in modo autentico" taluni aspetti dell'attuale legislazione, emersi in sede di applicazione, attorno ai quali si è sviluppato un notevole dibattito tra gli studiosi (attesa la lettura non univoca di alcune disposizioni), nonché per inserire nuove fattispecie in relazione a situazioni concrete non contemplate da precedenti disposizioni o per modificare previsioni non più aderenti al mutato quadro di riferimento. Attesa la complessità e la rilevanza della materia è stato costituito, con decreto del Sig. Capo Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali (rinvenibile sul sito www.servizidemografici.interno.it area Anagrafe sezione Normativa), un apposito gruppo di lavoro, allo scopo di predisporre, in un quadro sinergico, una proposta di revisione della disciplina anagrafica. Di quanto sopra si dà opportuna notizia, con preghiera di voler far pervenire, presso questa Direzione Centrale, eventuali osservazioni e contributi, anche in relazione alle questioni più ricorrenti sollevate in sede territoriale. Si ringrazia. IL DIRETTORE CENTRALE (Ciclosi) VISTA la Legge 24.12.1954, n. 1228, recante "Ordinamento delle Anagrafi della popolazione residente"; VISTA la Legge 27.10.1988, n. 470, inerente "Anagrafe e censimento degli italiani all'estero"; VISTO il D.P.R. 30.5.1989, n. 223, inerente "Approvazione del nuovo regolamento anagrafico della popolazione residente"; VISTO il D.P.R. del 6.9.1989 n. 323, recante "Regolamento per l' esecuzione della legge 27 Ottobre 1988 n. 470 sull' anagrafe e censimento degli italiani all' estero"; VISTO il Decreto del Ministero dell' Interno del 18 Dicembre 2000, inerente "Modalità di comunicazione dei dati relativi ai cittadini stranieri extracomunitari fra gli uffici anagrafici dei Comuni, gli archivi dei lavoratori extracomunitari e gli archivi dei competenti organi centrali e periferici del Ministero dell' Interno, nonché le modalità tecniche ed il termine per l' aggiornamento e la verifica delle posizioni anagrafiche dei cittadini stranieri già iscritti nei registri della popolazione residente"; VISTO il D.L. 27.12.2000, n. 392, convertito nella Legge 28.2.2001, n. 26, recante "Disposizioni urgenti in materia di enti locali", con il quale è stato istituito presso il Ministero dell'Interno, l'Indice Nazionale delle Anagrafi (I.N.A.), per un miglior esercizio delle funzioni di vigilanza e gestione dei dati anagrafici e di stato civile; VISTO il D.P.R. 28 Dicembre 2000 n. 445, recante il "TU delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa"; VISTO il proprio Decreto del 23.4.2002, con il quale è stato costituito il Centro Nazionale per i Servizi Demografici (C.N.S.D.), presso il quale è stato allocato il Centro Nazionale per la raccolta dei supporti informatici, contenenti i dati registrati negli archivi informatici comunali dello stato civile; VISTA la Legge 27.5.2002, n. 104, recante "Disposizioni per il completamento e l'aggiornamento dei dati per la rilevazione dei cittadini italiani all'estero e modifiche alla Legge 27.10.1988, n. 470"; VISTA la Legge 30 luglio 2002, n. 189 "Modifica alla normativa in materia di immigrazione e di asilo"; VISTO l'art. 2, comma 7, del D.L. 9.9.2002, n. 195, inerente "Disposizioni urgenti in materia di legalizzazione del lavoro irregolare di extracomunitari", convertito con modifiche dalla Legge 9.10.2002, n. 222; VISTO il D.P.R. del 2 Aprile 2003, n.104, inerente "Regolamento di attuazione della legge 27 Dicembre 2001, n. 459, recante disciplina per l' esercizio del diritto di voto dei cittadini italiani residenti all' estero"; VISTO il D.P.R. del 27 Luglio 2004 n. 242, recante il "Regolamento per la razionalizzazione e la interconnesione delle comunicazione tra Amministrazioni Pubbliche in materia di immigrazione"; VISTA la direttiva generale per l'attività amministrativa e per la gestione relativa all'anno 2004, emanata il 26.2.2004, con la quale vengono definite le priorità politiche, gli obiettivi ed i risultati attesi dall'azione del Ministero dell'Interno, in coerenza con il programma di Governo; CONSIDERATO che la stessa Direttiva, nell' ambito dell' obiettivo strategico dei progetti di innovazione riguardanti le anagrafi, individua l'obiettivo operativo di rivedere la normativa anagrafica alla luce delle innovazioni riguardanti l'Indice Nazionale delle Anagrafi e il Sistema di Accesso e Interscambio Anagrafico, nonché dei provvedimenti normativi relativi ai soggetti stranieri; VISTO l' art. 5 del Decreto del Capo Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del 15 Marzo 2004, con il quale il Direttore Centrale per i Servizi Demografici viene delegato alla realizzazione dell' obiettivo in parola; RAVVISATA, l'utilità di costituire un Comitato Tecnico al fine di avvalersi, in un quadro sinergico, del contributo di rappresentanti di altre strutture, in relazione alla complessità della materia e alle ricadute sull'azione amministrativa; VISTE le designazioni fatte pervenire dalle strutture interpellate. D E C R E T A Per i motivi di cui alle premesse, viene istituito un Comitato con lo scopo di predisporre uno studio al fine di rivedere la normativa anagrafica, alla luce delle innovazioni riguardanti l'Indice Nazionale delle Anagrafi ed il sistema di accesso ed interscambio anagrafico, nonché dei provvedimenti relativi ai soggetti stranieri. Il Comitato è così composto: PRESIDENTE: Dott. Mario CICLOSI Prefetto - Direttore Centrale per i Servizi Demografici; COMPONENTI: Dott. Valerio TERRA ABRAMI Istituto Nazionale di Statistica; Dott. Mario DE BERNART Garante per la protezione dei dati personali; Dott. Claudio FILIPPI Garante per la protezione dei dati personali; Dott.ssa Elettra CAPPADOZZI Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione; Prof. Maurizio TALAMO Università degli Studi di Roma 2 "Tor Vergata"; Dott. Giuseppe CASTALDO Direzione Centrale per i Servizi Demografici; Dott.ssa Anna DI STEFANO Direzione Centrale per i Servizi Demografici; Dott.ssa Agata IADICICCO Direzione Centrale per i Servizi Demografici; Dott. Angelo de PRISCO Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari; Dott. Giorgio COLLU Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Cagliari; Dott.ssa Paola FICO Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Brescia; Dott.ssa Mariateresa PIRRONE Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Bologna; Dott. Riccardo NARDUCCI Associazione Nazionale Comuni Italiani; Dott. Paride GULLINI Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile ed Anagrafe; Dott. Mauro PARDUCCI Demografici Associati. Alle riunioni del Comitato, in relazione alle tematiche trattate, potranno prendere parte rappresentanti di Comuni, nonché di altri Organismi ed Amministrazioni, da individuare di volta in volta con apposito provvedimento del Direttore Centrale per i Servizi Demografici. I compiti di segreteria saranno svolti dalla Dott.ssa Francesca ALLETTO, in servizio presso la Direzione Centrale per i Servizi Demografici. Non sono previste spese per il funzionamento di tale Comitato. Roma, lì 25.11.2004 IL CAPO DIPARTIMENTO (Malinconico)   ......