REVOCA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE



(continua a leggere)


MODALITA' PER IL COLLEGAMENTO AL CNSD



































































































                        REPUBBLICA ITALIANA                                     N. 114/06 REG.DEC.                 IN NOME DEL POPOLO ITALIANO                        N. 1828-6655  REG.RIC. Il  Consiglio  di  Stato  in  sede  giurisdizionale   Quinta  Sezione           ANNO 2005 ha pronunciato la seguente DECISIONE sul ricorso in appello nn.1828 e 6655 del 2005,  proposti entrambi dal Sig. Luigi BORZACCHIELLO, Cod. Fisc. BRZLGU60S26B925L, rappresentato e difeso, in entrambi giudizi, dall’ Avv. Sebastiana Dore, con domicilio eletto presso il suo studio, in Roma, Via Pasubio n. 2 contro il COMUNE di GRUMO NEVANO, in persona del Sindaco in carica, rappresentato e difeso, in entrambi i giudizi, dagli Avv.ti Giovanni e Gianluigi Pellegrino, con domicilio eletto presso il loro studio, in Roma, Corso Rinascimento n. 11 e nei confronti di (nel solo ricorso n. 1828/2005) - MINISTERO dell’INTERNO in persona del Ministro in carica, rappresentato e difeso dall’Avvoatura Generale dello Stato presso cui è per legge domiciliato, in Roma, Via dei Portoghesi, n. 12 nonché - PREFETTO in carica della PROVINCIA DI NAPOLI; - Sig. ARCANGELO  D’ERRICO; - Sig.ra LAURA  D’ATTARDI; nonché (nel solo ricorso n. 6655/2005) - Sig. Raffaele Di Noia; per la riforma - (con il ricorso n. 1828/2005) della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, Sezione I, n. 19284/2004 del 17 dicembre 2004, con il quale è stato respinto il ricorso R.G. n. 3196/2004, proposto dall’attuale appellante avverso i provvedimenti di revoca delle funzioni di Presidente del Consiglio Comunale di Grumo Nevano ; - (con il ricorso n. 1828/2005) della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, Sezione I, n. 9397/2005 del 7 luglio 2005, con la quale è stato respinto il ricorso R.G. 3718/2005, proposto dall’attuale appellante avverso la deliberazione del Consiglio comunale n. 6 dell’11 marzo 2005, con la quale è stato nominato il nuovo Presidente del Consiglio comunale il luogo del suddetto attuale appellante;          Visti i ricorsi con i relativi allegati;          Visti gli atti di costituzione in giudizio, in entrambe le cause, del Comune di Grumo Nevano e (sul solo appello n. 1828/2005) del Ministero dell’Interno;          Viste le memorie prodotte dalle parti a sostegno delle rispettive difese;          Visti gli atti tutti della causa;          Relatore, alla pubblica udienza del 15 novembre 2005, il Consigliere Chiarenza Millemaggi Cogliani; uditi!Fine dell'espressione imprevista, altresì, per la parti, l’Avv. Dore per l’appellante, l’Avv. Gianluigi Pellegrino per il Comune appellato e l’Avv. dello Stato Tortora per delega dell’avv. Fedeli, per l’Amministrazione statale costituita;                                                                                                    !Fine dell'espressione imprevista          Ritenuto e considerato in fatto e in diritto quanto segue: F  A  T  T  O          Il Sig. Luigi Borzacchiello, eletto presidente del Consiglio Comunale di Grumo Nevano con deliberazione 2 luglio 2003 del Consiglio comunale del Comune di Grumo Nevano, con successiva deliberazione del Consiglio comunale di Grumo Nevano n. 1 del 2 gennaio 2004 è stato revocato dalla carica, per effetto dell’approvazione della apposita mozione di sfiducia presentata, nei suoi confronti, da n. 10 consiglieri comunali oltre che dal Sindaco, a norma e per gli effetti dell’art. 12 bis, comma 3 dello Statuto dell’Ente.          Con il ricorso sono stati anche impugnati: a) la deliberazione n. 2 in pari data, con la quale è stato nominato il nuovo Presidente del Consiglio comunale, nella persona del Sig. Arcangelo D’Errico; b), per quanto di ragione e se lesive, le note prefettizie prot. n. 22929 del 5  e del 17 novembre 2003 comunale; ogni altro atto comunque preordinato, connesso e conseguente, se ed in quanto lesivo degli inte......