RIDUZIONE DEL TASSO DI PREMIO INAIL



(continua a leggere)


PRECISAZIONI SUL PIANO DI SICUREZZA PER LA CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA



































































































Direzione Centrale Rischi Direzione Centrale Rischi Ufficio Tariffe Prot. n. 4594/2005/2.1.1 Roma, 22 novembre 2005 ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI Oggetto:Art. 24 delle Modalità di applicazione della tariffa dei premi. Oscillazione del tasso medio per prevenzione dopo i primi due anni di attività. Nuova modulistica. Premessa Con lettera del 23 novembre 2004 indirizzata alle Strutture Territoriali, sono state illustrate le caratteristiche fondamentali del nuovo modello introdotto a seguito degli indirizzi dettati dal CIV con delibera n. 11/2004. . Procedendo nell'opera di semplificazione avviata lo scorso anno e pur sempre in ottemperanza a specifici indirizzi dal medesimo Consesso pervenuti, avendo cura di lasciare immutata la veste grafica della precedente versione, si è intervenuti sulla precedente edizione del modulo in questione apportando qualche aggiustamento volto a facilitare ulteriormente l'approccio delle Aziende allo sconto. Le novità Novità saliente di questa nuova edizione del modello è l'estensione dell'oggetto dell'autocertificazione del richiedente che dovrà dichiarare di essere in regola con tutti gli obblighi assicurativi e contributivi, e, quindi, non solo con quanto dovuto all'INAIL. Si è cercato, poi, con l'introduzione di una apposita avvertenza di rendere più chiara l'alternatività tra la possibilità di accedere allo sconto ponendo in essere un solo intervento tra quelli individuati nella Sez.A del modello, ovvero almeno tre interventi indicati nelle sezioni da "B" ad "I", di cui almeno 1 nella Sezione "E". E' stato eliminato il riferimento alla descrizione della lavorazione perché ritenuto ridondante rispetto ad informazioni già in possesso dell'Istituto. Sono state apportate conseguenti modifiche anche alla Guida annessa al modello divenuta ora " Istruzioni per la compilazione del modello …..etc" . Istruzioni operative Il nuovo Modulo di domanda e le nuove modalità di accesso trovano applicazione dall'anno 2006, in relazione agli interventi migliorativi effettuati nell'anno 2005. Le Strutture in indirizzo, pertanto, dovranno adottare ogni iniziativa che, sul piano della comunicazione, consenta alle aziende, alle associazioni di categoria, ai consulenti del lavoro di venire a conoscenza delle cennate semplificazioni rappresentando alle medesime, peraltro, che la nuova modulistica sarà disponibile sul sito Internet www.inail.it e che è in corso di rilascio apposita procedura informatica che consentirà di produrre dette istanze anche on line. Verifica dei presupposti per l'accoglimento delle domande Al fine di garantire un corretto utilizzo dello strumento in parola, le Unità competenti alla definizione delle domande provvederanno, in sede di istruttoria, ad una rigorosa valutazione delle domande pervenute, finalizzata ad una puntuale verifica, sulla base di quanto dichiarato dall'azienda, dei presupposti per l'applicazione della riduzione. Per quanto concerne la regolarità assicurativa e contributiva la verifica di codeste Unità Operative concernerà esclusivamente gli obblighi contributivi ed assicurativi nei confronti dell'INAIL, fermo rimanendo che, ove si venga a conoscenza di irregolarità contributive od assicurative nei confronti di altri Enti, anche a seguito dell'assentimento dello sconto, il medesimo dovrà essere revocato. Richiamata, peraltro, la facoltà dell'INAIL di procedere alla "verifica tecnica" di quanto dichiarato dal richiedente, le Unità competenti procederanno ad apposite verifiche "a campione", finalizzate ad accertare la veridicità delle dichiarazioni rese dalle aziende. Le verifiche "a campione" saranno oggetto di specifica programmazione a livello regionale e locale e potranno riferirsi sia a specifiche casistiche definite preventivamente (ad esempio, aziende che abbiano usufruito negli anni precedenti della riduzione in questione ed abbiano registrato un peggioramento del fenomeno infortunistico), sia a singoli casi meritevoli di specifica valutazione. In aggiunta a quanto sopra, si dispone infine che siano sottoposte a verifica tecnica tutte le domande di riduzione nelle quali sia evidenziata l'effettuazione di: a) interventi migliorativi particolarmente rilevanti, indicati nella Sezione A del Modulo di domanda; b) interventi migliorativi non rientranti tra quelli espressamente menzionati nel Modulo di domanda, descritti dall'azienda nei campi denominati "altro". Data la natura degli accertamenti da effettuare, si raccomanda che le verifiche tecniche siano effettuate avvalendosi del personale delle CONTARP locali. Si fa presente, infine, che per quanto non espressamente modificato trovano applicazione le precedenti istruzioni impartite con nota del 12 febbraio 2001 , del 23 novembre 2004 e seguenti, con circolare n. 9/2002 . f.to IL DIRETTORE CENTRALE (dott. Ennio Di Luca) ......