SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO



(continua a leggere)


INTANGIBILITA' DELLE NORME DEL PRG



































































































REPUBBLICA ITALIANA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte – 2^ Sezione – ha pronunciato la seguente Sent. n. 2711 Anno      2006 R.g. n.    557 Anno      2005 SENTENZA sul ricorso n. 557/2005 proposto dalle Agenzie per il Lavoro Associate (A.P.L.A.), in persona del Presidente e legale rappresentante, Giovanni Bocchieri, con sede in Milano, corso di Porta Vittoria n. 28, rappresentata e difesa dagli avv.ti Giuseppe C. Salerno, Maurizio Del Conte e prof. Paolo Scaparone ed elettivamente domiciliata in Torino, via San Francesco d'Assisi, 14, presso lo studio dell'ultimo, c o n t r o l’Azienda Sanitaria Ospedaliera (A.S.O.) "San Giovanni Battista" di Torino, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dagli avv.ti Silvia Di Palo e Claudia Zucca, elettivamente domiciliata in Torino, corso Bramante, 88, presso le stesse; dandone notificazione a Studio Professionale Associato Fraietta Margaret & Associati s.p.a., in persona del legale rappresentante pro tempore,  rappresentato e difeso dall'avv. Clotilde Ingrassia ed elettivamente domiciliato in Torino, via Sant'Agostino, 12, presso lo studio della stessa; Cooperativa Sociale e di Lavoro Operatori Sanitari Associati a r.l., in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in Roma, via Lucio Volumnio, 1, rappresentata e difesa dall'avv. Giovanni Pesce, elettivamente domiciliato presso lo studio dell'avv. Riccardo Montanaro in Torino, via del Carmine, 2; Cooperativa Sociale Gruppo Vita Serena ONLUS, in persona del legale rappresentante, rappresentata e difesa dall’avv. Fiammetta Misserville ed elettivamente domiciliata in Torino, via Bertolotti n. 7, presso lo studio dlel’avv. Renato Paparo; avverso e per l’annullamento, previa sospensione, - del bando di gara a pubblico incanto indetta Azienda Sanitaria Ospedaliera (A.S.O.) "San Giovanni Battista" di Torino, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee n. 40 del 18 febbraio 2005 per l'espletamento del servizio di prestazioni infermieristiche per un periodo di 36 mesi (con "presumibilmente inizio decorrenza 1° maggio 2005" ex art. 2 del capitolato speciale d'appalto) per un importo di € 27.925.000,00 (esente I.V.A.), per l'Azienda Sanitaria Ospedaliera (A.S.O.) S. Giovanni Battista di Torino e per un importo di € 8.508.000,00 (esente I.V.A.) per l'Azienda Sanitaria Ospedaliera (A.S.O.) O.I.R.M. S. Anna di Torino, nella parte in cui ammette in gara e consente la partecipazione di offerte presentate da soggetti giuridici non iscritti nell'apposito Albo istituito presso il Ministero del Lavoro, ai sensi dell'art. 2 della legge n. 196/1997, nonchè di soggetti non autorizzati alla somministrazione di lavoro ed alla intermediazione di mano d'opera, così come indicati dalla legge 14 febbraio 2003, n. 30 (meglio conosciuta come legge Biagi) e dall'art. 4 e seguenti del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276; - del capitolato speciale di appalto nella parte in cui, oltre ad ammettere in gara e a consentire la partecipazione dei soggetti giuridici indicati nella precedente alinea, non prevede all'art.1,punto C) che la ditta vincitrice debba comunicare, prima dell'inizio dell'attività, l'iscrizione all'Albo ex art. 4, comma 1, del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276; - del capitolato generale d'oneri per la fornitura di beni e servizi, nella parte in cui, all'art. 2 (rubricato "Partecipazione di Ati e consorzi"), nel disciplinare la partecipazione alla gara, ammette in gara e consente la partecipazione (non prevedendone l'esclusione) di offerte presentate da soggetti giuridici non iscritti nell'apposito Albo istituito presso il Ministero del Lavoro, ai sensi dell'art. 2 della legge n. 196/1997, nonchè di soggetti non autorizzati alla somministrazione di lavoro ed alla intermediazione di mano d'opera, così come indicati dalla legge 14 febbraio 2003, n. 30 e dall'art.4 e seguenti del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276; - del capitolato generale d'oneri per la fornitura di beni e servizi, nella parte in cui, all'art. 8 (rubricato "Documentazione richiesta alla ditta aggiudicataria"), non richiede che la ditta vincitrice, "entro 20 giorni dalla data di avvenuta notifica dell'esito di gara", debba presentare, prima dell'inizio dell'attività, l'iscrizione all'Albo ex art. 4, comma 1, del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276; - del capitolato speciale, nella parte in cui prevede, all'art. 4, che "Qualora l'aggiudicatario non offrisse tutto il personale occorrente, le A.S.O. si avvarranno della facoltà di interpellare il secondo aggiudicatario esclusivamente per la parte residuale del fabbisogno non fornito dal primo affidatario, e così via fino al raggiungimento dei 120 infermieri per l'A.S.O. S. Giovanni Battista e dei 35 infermieri per l'A.S.O. O.I.R.M. S. Anna"; - della determinazione n. D/80/265/60/05 del 1° febbraio 2005, sconosciuta alla ricorrente, recante ad oggetto presumibilmente l'approvazione del bando di gara a pubblico incanto, del capitolato speciale e del capitolato generale d'oneri per la fornitura di beni e di servizi suindicati; - della determinazione n. D246/791/60/05 dell'8 aprile 2005 recante l'approvazione dei verbali di gara ed affidamento della fornitura del servizio e relativi allegati; - di tutti gli atti del procedimento di gara, ivi compreso il verbale di gara della commissione esaminatrice delle offerte del 16 marzo 2005; - della comunicazione A.S.O. San Giovanni Battista di Torino dell'11 aprile 2005 prot. n. 18414; - di tutti gli atti presupposti, connessi e comunque collegati, comunque denominati e ancorchè sconosciuti alla ricorrente, ivi compreso il contratto (eventualmente) stipulato e per la declaratoria di nullità e/o invalidità e/o inefficacia di quest'ultimo e non escluso il bando di gara, il capitolato speciale ed il capitolato d'oneri in ogni altra parte in cui, anche implicitamente o in modo indiretto, comunque consenta la partecipazione a soggetti n......