SULLA SCADENZA DEL PERIODO TRANSITORIO PER LE GARE PER LA DISTRIBUZIONE DEL GAS



(continua a leggere)


ACCORDO PER LA PENSIONE COMPLEMENTARE



































































































INTERPRETAZIONE “MARZANO” PER DISTRIBUZIONE GAS SULLA SCADENZA DEL PERIODO TRANSITORIO SULLE GARE PER LA DISTRIBUZIONE DEL GAS   Si intensificano gli articoli che indicano nel 31.12.2010 il termine del periodo transitorio per le gare per la distribuzione del gas, là dove gli affidamenti erano stati fatti senza gara.   A questo proposito si vuol ribadire che obiettivo di Legautonomie è innanzitutto quello di aiutare i Comuni a ridiscutere, con le imprese, pubbliche e private, distributrici del gas, i rapporti che a suo tempo sono stati accettati o subiti, anche in base ad una notevole asimmetria informativa tra i Comuni ed i Concessionari.     Perciò, ancor prima che sulla recente Circolare della Direzione Generale Energia e Risorse Minerarie del Ministero delle Attività Produttive, intendiamo richiamare l’attenzione dei Comuni sul fatto che il c.5, dell’art.15, del D.lgs. 164/2000 ( il “ Letta “ ), come modificato dal c. 69, dell’art. 1, della L.239/04 ( la “ Marzano “ ), fissa nel 31.12.07 il termine ENTRO il quale termina il periodo transitorio.   Per questo sosteniamo che la Circolare del M.A.P. non è legittimata a stabilire che il 31.12.07 E’ il termine del periodo transitorio.   Sempre il c. 69, dell’art. 1,  della “ Marzano “, stabilisce che il Comune ha anche la FACOLTA’ di prorogare di 1 anno il termine transitorio per motivi di pubblico interesse.   Le proroghe erano una POSSIBILITA’ già prevista dal c. 8 dell’art.15 del “ Letta “ per periodi NON SUPERIORI  a 1 anno per il raddoppio dell’utenza, 2 anni se si superavano 100.000 utenti, 2 anni se il capitale privato superava il 40% ; queste proroghe potevano essere sommate.   L’intervenuta abrogazione del c. 8, dell’art. 15, del “ Letta “, e la sopracitata POSSIBILITA’ di proroga di un anno rendono arbitrario l’ipotizzare il 31.12.2010 come termine del periodo transitorio.   Per queste sintetiche considerazioni, Legautonomia conferma l’esigenza che, là dove gli affidamenti in essere per la distribuzione del gas sono avvenuti senza gara, i Comuni debbono decidere al più presto se ritengono o meno  di considerare 31.12.2005 come termine del periodo transitorio, e, di conseguenza, se avviare o meno le procedure per arrivare entro questa data alla conclusione della gara per la gestione della distribuzione del gas.       ......