TERZO MANDATO: NUOVA SENTENZA FAVOREVOLE AL SINDACO DI SALERANO CANAVESE



(continua a leggere)


PROGETTI DI E-GOVERNMENT PER I PICCOLI COMUNI



































































































REPUBBLICA ITALIANA REPUBBLICA ITALIANA dispositivo n.  45 IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE Anno 2005 PER IL PIEMONTE R.G. n. 550 R.G. n. 551 - 2^ Sezione - Anno 2005 Dispositivo di Sentenza sui ricorsi n. 550/2005 e 551/2005 proposti, rispettivamente, da Tersilla Enrico, Domenico Mancuso, Laura Zanello e Antonella Zimone (ric. n. 550/2005) e da Elio Ottino (ric. n. 551/2005), tutti rappresentati e difesi dagli avv.ti Silvio Crapolicchio e Graziella Colaiacomo ed elettivamente domiciliati presso lo studio dell’avv. Rosanna Pioppo in Torino, piazza Statuto n. 4, c o n t r o il Ministero dell’Interno, in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Torino, presso cui domicilia in corso Stati Uniti n. 45 e nei confronti - del Presidente della Repubblica Italiana, non costituito in giudizio; - del Prefetto della Provincia di Torino, non costituito in giudizio; - del dr. Claudio Ventrice, non costituito in giudizio per l’annullamento, previa sospensione, del decreto del Presidente della Repubblica del 21.2.2005, pubblicato nella GURI n. 52 del 4.3.2005, mediante il quale è stato disposto lo scioglimento del Consiglio Comunale di Salerano Canavese, ai sensi dell’art. 141, comma 1, lettera a) del d.lgs. n. 267/2000, con contestuale nomina a Commissario del Dott. Claudio Ventrice; della presupposta relazione del Ministro dell’Interno del 19.2.2005; di ogni altro atto, precedente, contestuale, successivo e/o comunque connesso ai provvedimenti impugnati. Visti i ricorsi, con i relativi allegati; Visto gli atti di costituzione nei due giudizi dell’Amministrazione dell’Interno ed i relativi allegati; Viste le memorie depositate nei due giudizi dalle parti ricorrenti; Visti gli atti tutti delle cause; Visto l’art. 23 bis, commi 3 e 5, della L. n. 1034/1971; Relatore il Referendario, avv. Ivo Correale; Omissis P. Q. M. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte - 2^ Sezione : 1) riunisce i ricorsi; 2) accoglie i ricorsi e, per l’effetto, annulla i provvedimenti impugnati. Spese compensate. Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall’Autorità amministrativa. Così deciso in Torino, nella camera di consiglio del 13 luglio 2005, con l’intervento dei sigg. magistrati: Giuseppe           CALVO                      Presidente Ivo                  CORREALE                 Referendario, estensore Antonio             PLAISANT                 Referendario f.to G. Calvo                                    f.to I. Correale Il Direttore di Segreteria      Depositato in Segreteria a sensi f.to Ruggiero                                                di legge il 20 luglio 2005                                                                   Il Direttore Segreteria II Sezione                                                                   f.to Ruggiero   ......