TRASFORMAZIONE DA "CORPO" A "SERVIZIO"



(continua a leggere)


RIFORMA TUEL: IL GOVERNO HA APPROVATO LO SCHEMA DI D.LGS.



































































































REPUBBLICA ITALIANA      TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER LA LOMBARDIA   SEZIONE DI BRESCIA   Registro Sentenze:               /05                                                                            Registro Generale: 350/2005     nelle persone dei Signori: FRANCESCO MARIUZZO Presidente MAURO PEDRON Ref. STEFANO TENCA Ref., relatore   ha pronunciato la seguente SENTENZA nell’udienza camerale del 28 ottobre 2005   Visto il ricorso n. 350/2005 proposto da: LEONE ALESSANDRO WALTER rappresentata e difesa da: PIETRA TRISCARI con domicilio eletto in BRESCIA Via Malta n. 12 Presso la SEGRETERIA DELLA SEZIONE   contro COMUNE DI CASTELLI CALEPIO rappresentato e difeso da: VITO SALVADORI CARLO SIMONCINI con domicilio eletto in Brescia Via Vittorio Emanuele II n. 4 presso VITO SALVADORI   e nei confronti di TESTA BRUNO non costituitosi in giudizio;     per l’annullamento delle deliberazioni della Giunta comunale in data 28/12/2004 n. 199, di trasformazione del Corpo di Polizia locale in Servizio e in data 4/2/2005 n. 15 recante l’approvazione del regolamento del Servizio di Polizia locale;   Visti gli atti e i documenti depositati con il ricorso; Udito il relatore Ref. STEFANO TENCA e uditi, altresì, i difensori delle parti; Visto l’art. 26 comma 4 della L. 6/12/1971 n. 1034; Considerato: -          che l’amministrazione – con il provvedimento impugnato – ha deliberato la trasformazione del Corpo di polizia locale in semplice Servizio, sul presupposto della riduzione degli addetti a 5 unità sin dal 2003 e richiamando la L. 27/12/1997 n. 449, che ha imposto la riduzione programmata delle spese per il personale dipendente; -          che il ricorrente ha dedotto di aver subito un demansionamento, in quanto il posto di vertice da lui in precedenza occupato è stato ricoperto dal controinteressato mediante mobilità esterna; -          che il Sig. Leone ha altresì evidenziato come nel corso degli anni si sarebbe determinata una vacanza di posti, che si sono ridotti da 8 a 3 effettivi senza che l’amministrazione li ricoprisse; -