UN RINVIO PER IL CONTO ANNUALE 2001



(continua a leggere)


Definiti calendari scolastici regionali



































































































Generali Generali 1) D.) A quale anno debbono riferirsi i prospetti informativi? R.) Al 2001; unica eccezione per quanto riguarda la data di sottoscrizione del contratto integrativo, che può riferirsi anche agli anni 1999, 2000 e 2002. 2) D) Quali sono i termini fissati per la presentazione della Relazione al Conto Annuale 2001 da parte di amministrazioni ed enti, ad esclusione di Ministeri, ASL e Comuni? R.) Il termine per la trasmissione dei dati è fissato per il 31 luglio 2002. 3) D.) Quali consorzi sono tenuti ad inviare i dati per la compilazione del Conto Annuale 2001? R.) Attualmente, i consorzi comunali e non, considerati enti pubblici finanziati da enti consorziati, ma non dallo Stato, non sono tenuti alla trasmissione dei dati. 4) D.) Gli ordini professionali sono tenuti all'invio dei dati di conto annuale? R.) Il sistema non prevede attualmente l'acquisizione di dati da parte degli Ordini professionali, ancorché appartenenti alla categoria degli enti pubblici non economici e, come tali, destinatari del relativo contratto collettivo nazionale di lavoro. E' comunque in via di definizione la revisione dell'anagrafe degli enti tenuti all'invio dei dati. In tale sede sarà stabilito se anche gli ordini professionali, per le successive rilevazioni, saranno inseriti o meno tra gli enti destinatari degli adempimenti previsti dal titolo V del d.lgs. n. 165/2001. 5) D.) Quali sono i vincoli che i numeri inseriti nelle tabelle devono rispettare? R.) Il totale della colonna di tabella 1 "Presenti al31/12/2001"deve coincidere con i totali delle tabelle 7, 8, 9 e 10. 6) D.) Come va rilevato il personale collocato in aspettativa senza assegni? R.) I dipendenti in aspettativa vanno considerati come personale in servizio a tutti gli effetti e, pertanto, rilevati in tutte le tabelle di organico. Al fine di evitare duplicazioni si fa eccezione per i seguenti casi: a) personale vincitore di concorso presso altra amministrazione: va rilevato nella tabella 5 come "cessato" nella colonna "dimissioni", ancorché collocato in aspettativa presso l'Amministrazione di provenienza per tutto il periodo di prova. L'Amministrazione che riceve tale personale lo rileva nella tabella 6 come "assunto" e nella tabella 3 nella colonna "procedure concorsuali". b) personale in aspettativa per assunzione di incarichi dirigenziali o altri incarichi con contratto a tempo determinato (es.: direttore amministrativo delle Università, direttore generale nelle ASL, dirigente di prima e seconda fascia nelle amministrazioni statali; incarico di alta specializzazione presso gli enti locali) che va rilevato come segue: - in caso di assunzione di incarico presso l'amministrazione di appartenenza il dipendente va indicato nelle tabelle di organico (tabelle 1,7, 8, 9, 10, 11) una sola volta, nella qualifica ricoperta al 31 dicembre 2001, rilevando il cambio di qualifica nella tabella 4 dei passaggi. - in caso di assunzione di incarico presso altra amministrazione, il dipendente va rilevato, da parte dell'amministrazione di provenienza, tra i cessati in tabella 5 nella colonna "altre cause" mentre l'amministrazione di destinazione rileverà lo stesso come "assunto" nella tab. 6 nella colonna "altre cause". 7) D.) Dove devono essere inserite le spese per ferie non godute dal personale a tempo indeterminato? R.) Il pagamento di ferie non godute al personale a tempo indeterminato va rilevato come segue: - per il personale che abbia prestato servizio per l'intero anno 2001 o per una parte di esso 2001, tali spese vanno rilevate nella colonne della tabella 12, corrispondenti alle voci retributive corrisposte (stipendio, i.i.s., r.i.a.). Nel caso in cui non sia possibile distinguervele singole voci, l'importo delle "ferie non godute" può essere inserito nella colonna "Stipendio". - Per il personale cessato dal servizio precedentemente all'anno 2001, tali spese vanno rilevate nella tabella 14, alla voce "Altre spese", con codice L110. 8) D.) Come devono essere compilate le tabelle con i dati a zero? R.) Per ovvi motivi le tabelle a zero non vanno compilate, così come tutte le informazioni che non possono essere valorizzate. Nel "prospetto informativo: informazioni di carattere generale", nel campo "eventuali suggerimenti o chiarimenti alla rilevazione", l'Ente/Istituzione che rileva è tenuto a comunicare le cause che non hanno consentito la valorizzazione di intere tabelle. 9) D.) Ho verificato che i dati presenti nel prospetto informativo non sono corretti e/o aggiornati. Come li posso modificare? R.) L'utente non è autorizzato a modificare i dati del prospetto informativo. Per poterli variare occorre inviare una e-mail contenente i dati corretti all'indirizzo assistenza.pi@tesoro.it. 10) D.) Ho i seguenti problemi ad accedere a SICO: o dopo aver inserito login e password e dato conferma non appare la schermata successiva; o dopo aver inserito la nuova password e dato conferma non appare la schermata successiva; o non riesco ad inserire l'intera login: si blocca il cursore. Cosa devo fare? R.) In una delle situazioni sopra descritte: partendo dal Menu' di Explorer selezionare STRUMENTI -> OPZIONI INTERNET -> PROTEZIONE -> PERSONALIZZA LIVELLO verificare che entrambe le sezioni dei COOKIE siano 'attive'; partendo dal Menu' di Explorer selezionare STRUMENTI -> OPZIONI INTERNET -> GENERALE -> IMPOSTAZIONI verificare che sia selezionata l'opzione 'all'apertura della pagina'. 11) D.) Ho l'utenza di una camera di commercio e non riesco ad accedere al sito www.sico.tesoro.it : ho evidenza di una pagina bianca e in basso a sinistra la scritta 'operazione completata'. Perché ? R.) Abbiamo verificato che per gli utenti delle camere di commercio ci sono problemi a collegarsi dai PC che sono connessi alla rete di INFOCAMERE. La connessione a SICO è possibile su un PC che si collega ad internet ad esempio via modem, o comunque non passando dalla rete di INFOCAMERE . Il problema è stato segnalato ad INFOCAMERE, si consiglia di contattare i loro tecnici. 12) D.) Come vanno conteggiate nel Conto Annuale le assenze di un dipendente per l'intero anno? R.) Vanno riportati tutti i 365 giorni. 13) D.) Quali enti debbono rilevare le quote annue di accantonamento del TFR in tabella 14, con codice P058? R.) Il campo P058 della tabella 14 va compilato esclusivamente dagli Enti che accantonano in un fondo del proprio bilancio le quote annue da destinare al pagamento delle indennità di fine rapporto dei propri dipendenti. Gli altri Enti che versano, allo stesso titolo, quote contributive ad Enti Previdenziali, comunicano la spesa relativa nel campo P055 della stessa tabella 14 (contributi a carico dell'Amministrazione su competenze fisse ed accessorie). Le Amministrazioni tenute al pagamento dei contributi previdenziali a favore dell'INPDAP, in misura pari al 4.88%, per il personale che abbia optato per il TFR o per i quale si applichi la disciplina del TFR, devono indicare nella tabella 14, alla voce "Contributi a carico dell'Amministrazione su competenze fisse ed accessorie" - codice P055 - , esclusivamente la quota dei contributi corrispondente al 2.88%. Di fatto, resta a carico dei dipendenti la quota residua del 2% (si consulti il DPCM emanato in attuazione dell'art. 2, comma 8, legge 335/95 e la circolare dell'INPDAP n. 29 dell'8 giugno 2000). 14) D) Come deve essere rilevata la spesa per indennità integrativa speciale sostenuta per i dirigenti di II fascia dell'area I? R.) La spesa per indennità integrativa speciale pagata ai dirigenti dell'area I, nell'anno 2001, nel periodo precedente all'applicazione del CCNL 05/04/2001, deve essere indicata nella colonna "Stipendio" della tabella 12. 15) D.) Dove deve essere inserito il personale in part-time al 50%? R.) Nella tabella 1, Nella colonna "In part-time fino al 50%". 16) D.) Dove devono essere conteggiate le ore di assenza per permesso sindacale? R.) Le ore di assenza per permesso o aspettativa sindacale , rapportate a giorni, vanno conteggiate nella tabella 11, alla voce "Altre assenze" (si veda Circolare n. 19 del 24/04/2002). 17) D.) Come deve essere rilevata l'assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori socialmente utili? R.) L'assunzione degli ex lavoratori socialmente utili, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, ai sensi dell'art. 78, comma 6, della legge 23/12/2001 n. 388 (legge finanziaria 2001), deve essere rilevata nella tabella 6, nella colonna "Altre cause". 18) D.) Dove devono essere inseriti i contributi a carico degli Enti per i contratti di collaborazione coordinata e continuativa? R.) I contributi INPS, INAIL e l'IRAP a carico degli enti per le collaborazioni coordinate e continuative vanno indicati in tabella 14, alla voce "Contratti di collaborazione coordinata e continuativa", con codice L108. 19) D.) Come deve essere compilata la tabella 15, se si è in fase di contrattazione integrativa? R.) La tabella 15 ha lo scopo di raccogliere le informazioni sulla costituzione e sulle modalità di utilizzo dei fondi legati alla contrattazione integrativa. Le Amministrazioni in fase di contrattazione possono parzialmente compilare la tabella suddetta, alla voce "Importi (pagato)". Nel "prospetto informativo: contratto integrativo" non bisogna compilare la riga relativa alla data di sottoscrizione del contratto integrativo, ma indicare nelle note che si è in fase di contrattazione. 20) D.) Come vanno rilevati i compensi corrisposti ai propri dipendenti per la partecipazione a commissioni di concorsi? R.) I compensi corrisposti ai propri dipendenti per partecipazione a commissioni di concorso non devono essere rilevati ,in quanto a partire dal 2001 non si richiedono informazioni sulle spese per la gestione dei concorsi. 21) D.) La spesa per erogazioni buoni pasto deve essere indicata al lordo o al netto della quota a carico dei dipendenti? R.) La spesa per erogazioni di buoni pasto deve essere indicata al netto della quota a carico dei dipendenti, nella tabella 14, alla voce "Erogazione buoni pasto", con codice L011. Pertanto su un buono pasto di lire 12.000 (9000 sono a carico dell'ente e 3000 a carico del dipendente) dovranno essere indicate 9000 lire. 22) D.) Dove rilevare, in tabella 1, la consistenza al 31/12/2000 del personale a tempo determinato, personale con contratto di formazione e lavoro, personale con contratto di fornitura di lavoro temporaneo (lavoro interinale) e personale addetto ai lavori socialmente utili? R.) Le predette categorie di personale non devono essere riportate nella tabella 1. In tabella 2 ne deve essere indicata la consistenza al 31/12/2001, calcolata su base annua, come da esempio di seguito riportato, nelle corrispondenti colonne. Esempio: il personale che presta attività lavorative a termine, qualora utilizzato per periodi di durata inferiore all'anno, va ricondotto ad unità annue (U/A) come segue: - n. 6 unità per 15 gironi: 15/30 = 6 × 0,5 = 3 mesi - n. 10 unità per 3 mesi:10 × 3 mesi = 30 mesi - n. 7 unità per 5 mesi: 7 × 5 = 35 mesi Sommando i risultati ottenuti dai prodotti e dividendo per dodici si ottiene: 3 + 30 + 35 = 5,67 12 che si arrotonda a 6 unità da inserire nella colonna "A tempo determinato" della tabella 2. Se dal calcolo si ottiene un valore inferiore ad 1 (es. 0,5) bisogna, in ogni caso, inserire "1". Regioni ed Autonomie locali 1) D.) Come deve essere rilevata l'indennità di scavalco dei segretari comunali? R.) Per il periodo 1 gennaio 2001 - 16 maggio 2001 i segretari a scavalco vanno rilevati nelle tabelle di organico solo dai comuni nei quali erano titolari. L'indennità di scavalco, se è corrisposta direttamente al segretario, va rilevata in TABELLA 13 - colonna ALTRE INDENNITA' ( cod. S999 ). Se invece è stata rimborsata al comune titolare che ha provveduto a liquidare tale compenso si provvederà come segue: - il comune cui ha fatto carico l'indennità rileverà in TAB. 14 in "SOMME RIMBORSATE ALLE AMMINISTRAZIONI PER SPESE DI PERSONALE "( cod. P071 ) l'importo rimborsato al comune di titolarità; - il comune dove il segretario è titolare oltre a rilevare l'indennità di scavalco in TABELLA 13 colonna "ALTRE INDENNITA'" (cod. S999), indicherà la stessa somma in TABELLA 14 "RIMBORSI RICEVUTI DALLE AMMINISTRAZIONI PER SPESE DI PERSONALE" ( cod. P090 ). 2) D.) In quale tabella inserire le erogazioni di buoni pasto per gli insegnanti di scuola elementare? R.) Nella tab. 14 devono essere conteggiate sia l'erogazione, sia il rimborso, entrambi secondo il criterio di cassa (conto competenze e residui). 3) D.) Nella tab. 15 dove devono essere inserite le voci di utilizzo del fondo per la retribuzione di posizione e di risultato non espressamente individuate nella voce del modello? R.) Bisogna inserire le voci nella sezione destra della tab. 15, nella voce "altra destinazione". 4) D.) Nella tabella 1 colonna "dotazioni organiche", i posti previsti nella dotazione organica sono da indicare, come negli anni passati, solo nei righi corrispondenti a posizioni economiche di accesso (quindi righi 0D0100, 0D0099, 058000, 057000, 056000, 055000, 054000, 053000)? R.) Si conferma che, come negli anni passati, i posti previsti nella dotazione organica debbono essere indicati nei righi corrispondenti alle posizioni economiche di accesso. 5) D.) Dove deve essere rilevato il compenso per il Direttore Generale delle Province o del Comune, qualora lo stesso compenso sia erogato con un unico emolumento complessivo? R.) Il compenso può essere rilevato nella tabella 12, nella colonna relativa allo stipendio, in corrispondenza della riga "Direttore generale" (cod. 0D0097). . 6) D.) In quale tabella si rilevano i compensi straordinari per il personale che ha prestato servizio per il censimento ISTAT ed ha partecipato a seggi elettorali? R.) Le spese per il personale che ha collaborato per il censimento ISTAT devono essere indicate nella tabella 13, alla voce "Altre indennità"; le spese per la partecipazione a seggi elettorali devono essere indicate nella stessa tabella 13, ma alla voce "Straordinario". 7) D.) In quale tabella bisogna indicare le spese per assegni "ad personam", corrisposti a dipendenti comunali? R.) Tali importi devono essere indicati in tabella 13, nella colonna "Altre indennità" (Cod. S999). 8) D.) In quale tabella bisogna indicare la numerosità del personale con contratto stagionale? R.) Nella tabella 2, sulla base del criterio delle unità annue, come esemplificato nel glossario. 9) D.) Come individuare, ai fini della rilevazione, i contributi per il TFR? R.) Le Amministrazioni tenute al pagamento dei contributi previdenziali a favore dell'INPDAP, in misura pari al 4,88%, per il personale che abbia optato per il TFR o per il quale si applichi la disciplina del TFR, devono indicare nella tabella 14, alla voce "Contributi a carico dell'Amministrazione su competenze fisse ed accessorie" - codice P055 - , esclusivamente la quota di contributi corrispondente al 2,88%. Di fatto, resta a carico dei dipendenti la quota residua del 2% (si consulti il DPCM emanato in attuazione dell'art. 2, comma 8 L. 335/95 e la circolare dell'INPDAP n. 29 dell'8 giugno 2000). 10) D.) Come si devono considerare i contributi erogati per i buoni pasto a fini pensionistici? R.) Devono essere inseriti nella tabella 14, alla voce "Erogazione buoni pasto" (Cod. L011). 11) D.) Da quali enti deve essere compilata la tabella 10, relativa alla distribuzione del personale per regioni? R.) La tabella 10 va compilata solo dai seguenti enti del comparto Regioni e Autonomie Locali: - Regioni; - Consigli regionali e provinciali; - Parchi naturali ed enti per la difesa ambientale; - Enti regionali per il DIritto allo Studio Universitario; - Ente Casa Oriani. 12) Rettifica alle istruzioni specifiche di comparto, relativamente alle modalità di rilevazione del "collaboratore a tempo determinato" (collaboratore del Sindaco e del Presidente della Provincia). Il personale in aspettativa per assunzione di incarico ......