VERIFICA ALLINEAMENTO SCHEDARI AIRE



(continua a leggere)


MODELLO CUD 2006 PER I COLLABORATORI



































































































Ministero dell'Interno Ministero dell'Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Prot. n. 200602445/15100-366 Roma, 28 Febbraio 2006 - AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI - AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI 39100 BOLZANO - AL COMMISSARIO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI 38100 TRENTO - AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA VALLE D'AOSTA 11100 AOSTA e, per conoscenza: - AL COMMISSARIO DELLO STATO PER LA REGIONE SICILIA 90100 PALERMO - AL RAPPRESENTANTE DEL GOVERNO PER LA REGIONE SARDEGNA 09100 CAGLIARI - ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI COMUNI D'ITALIA Via dei Prefetti, 46 00186 ROMA - ALL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE UFFICIALI DI STATO CIVILE E DI ANAGRAFE Via dei Mille, 35 E/F 40024 CASTEL SAN PIETRO TERME (BO) - ALLA DeA - DEMOGRAFICI ASSOCIATI c/o Amministrazione comunale di Cascina Viale Comaschi, 116 56021 CASCINA (PI) - AL GABINETTO DEL SIG. MINISTRO SEDE - ALL'ISPETTORATO GENERALE DI AMMINISTRAZIONE Via Cavour,n .6 00184 ROMA - ALLA DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI Ufficio 1° - Servizi Informatici Elettorali SEDE - ALLA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE SEDE - ALL'UFFICIO COORDINAMENTO E AFFARI GENERALI SEDE - AL SERVIZIO DOCUMENTAZIONE SEDE CIRCOLARE TELEGRAFICA URGENTISSIMA N. 6 /2006 OGGETTO: Allineamento schedari consolari ed AIRE dei comuni italiani. Operazione straordinaria di "mailing". Verifica esatto adempimento uffici comunali. Sistema informativo di monitoraggio Si fa seguito alle circolari n. 45,49,51,59 ,61 del 2005 e a quella telegrafica del 19 gennaio 2006, concernenti l'operazione straordinaria di "mailing", avviata nel settembre 2005. Nelle citate circolari si è più volte sottolineata la necessità che tutti i comuni - nessuno escluso - portassero a termine, con celerità, precisione e puntualità, gli adempimenti collegati alla predetta operazione di "mailing", azzerando anche l'eventuale arretrato presente nelle anagrafi degli italiani residenti all'estero o a quello dovuto alla mancata trascrizione degli atti di stato civile e provvedendo, inoltre, alla completa pulizia dei dati contenuti nelle anagrafi stesse (doppioni, dati anagrafici incompleti, indirizzi mancanti o incongrui rispetto allo Stato e/o al Consolato di residenza all'estero). Come già in precedenza comunicato, per facilitare le SS.LL. nell'esercizio dei poteri di controllo e di vigilanza su tale attività - di particolare rilievo e delicatezza nell'imminenza delle prossime elezioni politiche - questa Direzione Centrale ha predisposto, fin dallo scorso mese di novembre, un apposito strumento informatico. Il predetto strumento , disponibile nella sezione privata dell'area Aire del sito www.servizidemografici.interno.it ,deve essere utilizzato da tutti i comuni, al fine di ottenere le informazioni relative alla trattazione delle posizioni trasmesse dai consolati durante l'operazione di "mailing". Nonostante i precedenti solleciti , il controllo effettuato alla metà del corrente mese ha evidenziato che molti comuni non hanno ancora aggiornato il citato sistema informativo di monitoraggio. A livello nazionale emerge, infatti, l'elevato divario esistente tra le posizioni comunicate dai consolati e quelle trattate dai comuni ( al 20 febbraio 2006 le posizioni trasmesse dai consolati erano 339.747, a fronte di 134.819 posizioni trattate dai comuni). Tale scollamento non può essere attribuito esclusivamente al mancato arrivo presso i comuni delle formali informazioni cartacee, motivazione, peraltro, ben conosciuta da questa Direzione, ma che, da sola, non giustifica il divario sottolineato . Si pregano, pertanto, le SS.LL di voler nuovamente verificare, con assoluta urgenza, la situazione dei comuni della provincia, sia rispetto alla completa ed esatta compilazione del foglio elettronico del sistema informativo di monitoraggio, sia rispetto agli adempimenti ad esso sottesi (regolare tenuta dell'Aire; esattezza e completezza dei dati inseriti; invio almeno mensile dei dati all'Aire centrale, tramite la nuova versione 4.0 del programma Anag-Aire). Un dettagliato resoconto della situazione dei comuni della provincia dovrà essere trasmesso a questa Direzione, entro e non oltre il 20 marzo p. v ., con l'indicazione dei motivi per i quali le posizioni presenti nel programma di monitoraggio non sono state trattate. Al riguardo si rammenta che il 15 marzo p.v. è il termine ultimo,entro il quale sarà possibile effettuare cancellazioni ed iscrizioni nell'elenco provvisorio degli elettori. Pertanto il rapporto richiesto dovrà fotografare l'esatta situazione alla data del 15 marzo. Nel richiamare l'attenzione sulla rilevanza dell'operazione di "mailing" attivata e sull'importanza della sua positiva riuscita per una corretta gestione delle prossime elezioni politiche, si invitano le SS.LL a voler sensibilizzare i Signori Sindaci e ad intervenire nelle situazioni di effettivo inadempimento. Confidando nella consueta e fattiva collaborazione, si ringrazia e si resta in attesa di un cortese riscontro. IL DIRETTORE CENTRALE Ciclosi   ......